Oltre 4mila euro raccolti grazie all’evento “Restauriamo la cripta di Casanova”

394

Grande partecipazione e generosità in occasione dell’evento “Restauriamo la cripta di Casanova”, che ha permesso alla Fondazione di Comunità di raccogliere oltre 4 mila euro a favore dell’intervento di recupero degli antichi affreschi.

cripta di casanova
Un momento dell’evento di raccolta fondi per il recupero della cripta dell’abbazia cistercense di Casanova (foto: Fondazione di Comunità di Carmagnola)

Grande partecipazione all’evento di raccolta fondi dedicato al restauro della cripta dell’Abbazia di Casanova, svoltosi lo scorso 1° ottobre e promosso dalla Fondazione di Comunità di Carmagnola.

L’iniziativa, che ha previsto un concerto e un’apericena, è stata realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici dell’Abbazia di Casanova e il Comune di Carmagnola, ed ha visto la partecipazione di numerose altre realtà cittadine, nel segno della tutela di un prezioso bene culturali.

L’evento è stato molto apprezzato dai partecipanti, che hanno sostenuto la raccolta fondi con una donazione complessiva totale di 4.212,76 euro. Nello specifico, per il concerto i presenti hanno donato 640 euro, mentre la somma restante deriva dalle donazioni ricevute durante l’apericena. La Fondazione di Comunità di Carmagnola ha inoltre sostenuto l’iniziativa con un contributo di 500 euro.

“Serve un aiuto per recuperare la cripta dell’Abbazia di Casanova”

«Per noi è stato un pomeriggio perfetto, ricco di emozioni, di canti, di musica, di risate, di buon cibo e di tanta solidarietà -dichiarano gli organizzatori dell’evento- Siamo entusiasti e fieri di aver potuto mettere a frutto le nostre competenze per sostenere il restauro di uno dei tesori del nostro territorio».

Ha aggiunto Ivana Gaveglio, sindaco di Carmagnola: «Sono grata per l’eccezionale supporto che la nostra Comunità ha dimostrato al progetto di restauro della cripta dell’Abbazia di Casanova. Questo evento è stato un trionfo di amore per la nostra storia. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato e lavorato per rendere questo possibile: la loro dedizione è linfa vitale per la città. Insieme continueremo a proteggere e valorizzare il nostro patrimonio culturale per le future generazioni».

Palle di cannone del XVI secolo esposte in municipio a Carmagnola

Tanti i ringraziamenti, a partire da chi si è esibito durante l’evento: la Società Filarmonica di Carmagnola, il Coro del Progetto NormalMente , le Voci Bianche di Casanova e le ballerine di Essenza Danza.

«Grazie anche al sindaco Ivana Gaveglio e al Comune di Carmagnola per il sostegno e la partecipazione -aggiunge Carlo Boasso, presidente della Fondazione di Comunità– Ringraziamo inoltre tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa giornata: l’agri-panetteria dell’Abbazia di Casanova; l’agriturismo La Benvenuta; le aziende agricole Ferrero Giacinto, Signori Daniele e Famiglia Tortone, C’è Vino e Vino, la Cascina Di Lo Re’, Due Ruote in Libertà, Festa San Michele, Formaggi Ferrero Corrado e Marina, Francesco Ventimiglia, Salumi del Nonno, Gianotti Renata, Nadia Sona, Olivero Carni di Sanfrè, la panetteria Antico Forno, la Pro Loco di Ceresole d’Alba, La Marianna Ristorante e Radio Vida Network».

La Rete Musei di Carmagnola si amplia al museo di Arte Sacra di Casanova