Ex Italdry: affidato il progetto di messa in sicurezza e bonifica del sito inquinato della Bossola

126

Il Comune di Carmagnola ha affidato la progettazione della messa in sicurezza e bonifica del sito inquinato ex Italdry alla Bossola.

bonifica ex italdry
L’ex lavanderia industriale Italdry di frazione Bossola a Carmagnola, che da anni attende un intervento di messa in sicurezza e di bonifica, vista la contaminazione della falda sotterranea (foto di Francesco Rasero © Il Carmagnolese e ilcarmagnolese.it)

E’ in fase di redazione il progetto per la messa in sicurezza e la bonifica dell’area ex Italdry, la lavanderia industriale di frazione Bossola a Carmagnola individuata come responsabile dell’inquinamento delle acque sotterranee.

Il Comune ha recentemente affidato l’incarico al geologo Paolo Canavese dello studio associato Energeo di Dusino San Michele (Asti), con un impegno di spesa di 9.500 euro comprensivo di IVA e oneri professionali.

Carmagnola: il PNRR finanzia anche la bonifica ex Italdry

Dalla relazione sulle indagini ambientali effettuate in primavera, presentata nelle scorse settimane, è emersa la necessità di provvedere alla messa in sicurezza e bonifica delle sorgenti primarie di contaminazione ancora potenzialmente attive sul sito“, spiegano dalla Ripartizione tecnica comunale.

Allo specialista è stato richiesto di mettere a punto, insieme al progetto, il capitolato e computo metrico estimativo, con elenco prezzi e quadro economico, in modo tale che il Comune possa procedere con la gara per individuare la ditta che eseguirà l’intervento di bonifica, atteso da tempo.

Acque sotterranee, il futuro del Pianeta scorre sotto di noi

L’intervento rientra nell’ambito dei fondi del PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza assegnati al Comune di Carmagnola, in quanto il sito della Bossola rientra tra quelli cosiddetti “orfani”, vista la scomparsa della ditta responsabile dell’inquinamento, che avrebbe dovuto provvedere all’intervento di messa in sicurezza e bonifica.

A causa della contaminazione della falda da parte di alcuni dei prodotti che venivano utilizzati nella lavanderia industriale, da diversi anni a Carmagnola è in vigore un divieto di consumo dell’acqua dei pozzi, con limitazioni anche per quanto riguarda l’irrigazione.

Falda ancora inquinata, prolungato il divieto di utilizzo dell’acqua dei pozzi nell’area ovest di Carmagnola