Giovani studenti romeni in visita all’Istituto Arpino di Sommariva del Bosco

189

Grazie ad un progetto Erasmus, un gruppo di studenti romeni provenienti da Brasov ha soggiornato una settimana a Sommariva del Bosco per svolgere lezioni alternative insieme agli studenti dell’Istituto Arpino.

Gli studenti di Sommariva insieme agli studenti di Brasov

La scorsa settimana Sommariva del Bosco ha ospitato una delegazione di studenti romeni provenienti da Brasov, nell’ambito del progetto europeo Erasmus. 

Una decina le ragazze e i ragazzi di 13 e 14 anni, accompagnati da tre insegnanti e dal preside della loro scuola, hanno preso parte a lezioni, attività sportive e ricreative organizzate dalle docenti dell’Istituto Comprensivo Arpino. «Per molti dei nostri studenti è stata un’esperienza straordinaria –dicono Sabina Dadone e Laura Gallo, insegnanti di inglese- Oltre a sperimentare concretamente l’uso della lingua straniera, si sono confrontati sui loro gusti, sulle loro abitudini, hanno imparato a conoscere contesti diversi senza alcuna barriera o alcun pregiudizio».

Inoltre, la passione per il calcio ha favorito la nascita di nuove amicizie e quella per il rugby, disciplina che proprio nella scuola di Brasov viene molto praticata, ha permesso sia a ragazze sia a ragazzi di trovare un modo alternativo di misurarsi tra coetanei e divertirsi.

Costruita una yurta nel cortile dell’Istituto Arpino di Sommariva del Bosco

«Per il nostro Istituto è stato un vero piacere poter ospitare la delegazione studentesca di Brasov –spiega la professoressa Anna Giordana, Dirigente scolastica dell’IC Arpino –Sia i ragazzi sia i docenti si sono confrontati su diversi aspetti dell’attività didattica e si sono scambiati spunti importanti per studiare e fare scuola in modi nuovi per una parte e per l’altra».

Oltre ad aver visitato Sommariva del Bosco, gli studenti hanno avuto modo di partecipare ad attività e iniziative anche a Ceresole e Sanfrè. 

Lo scambio Erasmus è stata un’occasione per gli studenti di entrare in contatto con culture e tradizioni lontane tra loro: tra le curiosità che hanno interessato i giovani sommarivesi, il fatto che Brasov si trovi in Transilvania, la regione in cui è vissuto il conte Vlad, al quale lo scrittore irlandese Bram Stoker si è ispirato per creare il celebre vampiro Dracula. 

Duecento alunni alla Settimana dello Sport di Sommariva del Bosco