Giunta in tour nei borghi: prima tappa a Salsasio

71

Quasi tre ore di confronto, ieri sera, tra l’Amministrazione Gaveglio e i residenti di Salsasio su viabilità, traffico, smog, lavori in via Torino e altre problematiche del Borgo e delle aree limitrofe.

Giunta a Salsasio Carmagnola ph. Il Carmagnolese
La Giunta Gaveglio durante l’incontro con i residenti di Salsasio

Sono iniziati ieri sera da Salsasio gli incontri che l’Amministrazione Gaveglio ha programmato nei borghi e nelle frazioni carmagnolesi tra gennaio e febbraio.
La Giunta quasi al completo (assente solo l’assessore Cammarata) si è confrontata per quasi tre ore con decine di persone, che hanno affollato il salone del Circolo “La Concordia”.

La viabilità -a partire dai disagi legati a traffico pesante e inquinamento– è stato l’argomento principale. Si è parlato di variante est, tangenziale nord e ordinanza contro i Tir, non senza momenti di acceso confronto.

Una corposa appendice ha riguardato i recenti lavori di asfaltatura di via Torino. “Siamo consapevoli del fatto che vi siano state difficoltà, ma l’intervento non poteva essere rimandato -ha dichiarato il sindaco Ivana Gaveglio- Tanti aspetti avrebbero potuto funzionare meglio. Forse l’impresa non ha seguito tutti i protocolli, e su alcuni aspetti è stata anche multata; mi spiace anche se gli uffici comunali possono aver mancato nella cura dell’opera. Guardiamo però al risultato, con 1,2 chilometri asfaltati a nuovo“.

Il sindaco -di fronte alle segnalazioni di tanti aspetti ancora problematici legati al lavoro di asfaltatura (a partire dai tombini)- ha comunque sottolineato che “il cantiere si chiuderà solo a maggio, con possibilità di fare ancora interventi per migliorare aspetti puntuali“.

Ivana Gaveglio ha anche annunciato che, proprio ieri, c’è stato anche un incontro tra la comandante della Polizia locale e una ditta specializzata per rimettere correttamente in funzione l’impianto semaforico di via Torino e via Borghetto.
“Sistemeremo anche lo spartitraffico nella rotonda dei Ceis e, nel corso dell’anno, metteremo a nuovo le protezioni per i pedoni lungo via Torino”, ha aggiunto.

La parola è quindi presto passata alla platea, che a più voci ha presentato una serie di problematiche legate alla vita nel Borgo.
Sfido chiunque a portare una persona in carrozzina per le vie di Salsasio“, ha esordito una donna. “Anche i pedoni non sanno dove passare, soprattutto quando hanno un passeggino“, ha rimarcato un altro presente.
Girare in bicicletta è impossibile, sia per lo smog che per la poca sicurezza –hanno fatto eco alcune mamme- Nelle scuole facciamo il Pedibus per sentirci più ecologici, ma poi i bambini devono indossare la mascherina per non respirare i gas di scarico“. Senza contare la pulizia delle strade, “eseguita molto raramente“.

Molte le segnalazioni legate all’aumento di traffico -anche con auto che sfrecciano ad alta velocità- nelle vie interne del Borgo, soprattutto quelle che collegano le due arterie principali che attraversano Salsasio, via Chieri e via Torino.

Sono quindi intervenuti alcuni residenti ai Ceis, al Molinasso e in via Pocchettino, che hanno lamentato la scarsa attenzione da parte del Comune per le loro aree. “Ci sentiamo cittadini di Serie B, senza fognatura pubblica né illuminazione nelle strade, neppure dove vi sono gruppi di case“.

Gaveglio -che per oltre un’ora e mezza ha appuntato tutte le osservazioni da parte dei cittadini- ha ripreso la parola, dichiarando che l’Amministrazione non è lontana da Salsasio e sottolineando come ogni segnalazione fatta verrà tenuta in considerazione dalla sua Giunta.

Nei mesi a venire faremo lavori anche nelle aree verdi e per le scuoleha concluso il sindaco A breve, ad esempio, arriverà il teleriscaldamento anche negli edifici scolastici del Borgo, eliminando l’attuale centrale a gas, e proseguiremo con gli interventi di riqualificazione energetica“.