Il Comune di Santena si schiera contro le mafie

380

Il Comune di Santena ha raccolto l’appello dell’associazione Libera, che prevede attività, incontri e spettacoli per sensibilizzare i cittadini sulla lotta alle mafie.

Santena, Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Anche Santena fa parte degli otto comuni del territorio torinese che si impegnano nella cultura della legalità e nella lotta alle mafie: il Comune ha infatti aderito all’appello lanciato dall’associazione Libera, che prevede attività, incontri e spettacoli per sensibilizzare i cittadini.

Giovanni Iannuzzi, consigliere di maggioranza con deleghe alla legalità, il 21 marzo, Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, ha affermato: “Oggi ci sono stati due eventi a cappello della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Il nostro compito, come Amministrazione, è quello di sensibilizzare e sottolineare il nostro schieramento contro le mafie, facendo gesti significativi”.

Carmagnola si schiera contro le mafie, ricordando le vittime innocenti

Durante la giornata, nell’Istituto Comprensivo di Santena si è svolto il progetto “Insieme per la legalità”, con l’intervento di Giovanni Paparcuri -autista di Falcone nei primi anni Ottanta-, l’Associazione Bommarito e “La scala della Legalità”. Sulle pareti della scuola sono stati affissi i nomi delle vittime di mafia. La Biblioteca Civica invece ha messo a disposizione dei visitatori titoli tematici e consigli di lettura che affrontano questo tema.

Carmagnola rende onore alle vittime di mafia: il video di TeleGranda

Iannuzzi continua: “È giusto ricordare tutti i nomi delle vittime delle mafie. L’Amministrazione anche quest’anno ha deciso di schierarsi e sostenere Libera nella lotta alle mafie. Il futuro a sostegno della legalità parte dalla scuola“.

Il consigliere conclude sottolineando che la lotta non si limiterà solo alla giornata del 21 marzo: “Il 25 maggio al teatro Elios, alle 21, ci sarà lo spettacolo “Borsellino” opera del Teatro Bresci, di e con Giacomo Rossetto”.

Santena: una panchina gialla per sensibilizzare sull’endometriosi