Carmagnola: la Fiera del Peperone 2021 torna alla tradizione

1553

Presentata oggi in conferenza stampa la Fiera nazionale del Peperone 2021 di Carmagnola: ritornano le piazze enogastronomiche, gli stand e gli eventi.

fiera peperone 2021 carmagnola
La Fiera del Peperone 2021 di Carmagnola ritorna alla tradizione, con stand e piazze eno-gastronomiche [immagine di repertorio – foto di Claudio Massarente]
La Fiera nazionale del Peperone di Carmagnola punta a superare il periodo-Covid, riproponendo per il 2021 il tradizionale format con stand, piazze eno-gastronomiche ed eventi.

L’organizzazione della kermesse -che si svolgerà da venerdì 27 agosto a domenica 5 settembre– è stata presentata oggi in una conferenza stampa, ospitata dalla Fondazione Cavour di Santena e moderata dal conduttore radio-televisivo Tinto.

Dopo l’edizione “Speciale e Diffusa” del 2020, a causa delle restrizioni legate alla pandemia, la Fiera nazionale del Peperone di Carmagnola arriva al traguardo dei 72 anni e torna a riproporre, come da tradizione, 10 giorni di eventi gastronomici, culturali e artistici per tutti i sensi e per tutte le età“, sottolineano gli organizzatori, ricordando che si tratta della più grande manifestazione fieristica italiana dedicata a un prodotto agricolo.

In archivio la Fiera del Peperone di Carmagnola 2020, un’edizione differente

L’evento si svolgerà su un’area espositiva di oltre 10 mila metri quadrati, con otto piazze dedicate di cui sei eno-gastronomiche, a partire dall’ormai celebre Piazza dei Sapori (in piazza Mazzini); previsti, in totale, oltre 2.500 posti a sedere.

Tornano anche gli stand, con oltre 200 espositori, di cui oltre la metà di prodotti agricoli e alimentari. Per la prima volta, verrà coinvolto anche l’asse centrale di via Valobra.

I protagonisti saranno ancora una volta i peperoni, con un “village” a tema agricolo dedicato, lo spazio gastronomico-culturale di Cà Peperone, cene a tema e il PepeSandwich, innovativo panino con il peperone al posto del pane.

Successo social per il PepeSandwich: panini da tutto il mondo

Il Comune di Carmagnola presenterà anche un cartellone con tante proposte a cavallo tra gusto, cultura e attualità, tra degustazioni, workshop, show cooking, cene a tema, street food, concerti e spettacoli di vario genere, talk show, iniziative solidali e un’area bimbi.

Tanti gli ospiti, tra i quali lo stesso Tinto, il trasformista Arturo Brachetti e il celebre pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo. Oltre al già annunciato Foro Festival 2021, in piazza Italia dal 27 al 30 agosto, con la presenza di Giusy Ferreri, The Kolors e Sagi Rei.

Questa sarà anche la seconda edizione anti-spreco alimentare, grazie alla partnership con l’azienda Cuki che fornirà migliaia di piatti in alluminio prodotti con materiale riciclabile al 100% e di Cuki Save Bag per conservare eventuali avanzi -sottolineano gli organizzatori- Per il terzo anno consecutivo inoltre, la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus, è charity partner con diverse iniziative dedicate a promuovere e sostenere le sue attività, tra le quali alcune belle proposte del progetto Pep-Revolution di Fata Zucchina dedicato alla salute dell’Uomo e del Pianeta”.

Foro Festival Carmagnola 2021, quattro serate di musica e spettacolo