Il MIDA diventa un museo “diffuso” nelle vie di Ceresole d’Alba

503

A Ceresole domenica 28 maggio il MIDA esporrà alcuni QR code nel cortile del Palazzo comunale che permetteranno di conoscere la storia di 5 donne artiste. A seguire un aperitivo musicale. 

Il MIDA diventa un museo diffuso

Domenica 28 Maggio, alle ore 15, il Museo Internazionale delle Donne Artiste (MIDA) di Ceresole d’Alba diventerà “diffuso” uscendo dalle mura della chiesa della Madonna dei Prati che lo ospita, per espandersi nel centro cittadino

Nel cortile del Palazzo Comunale di via Regina Margherita 14 saranno collocate piastrelle con i nomi di cinque donne artiste, le cui storie potranno essere conosciute attraverso un apposito QRcode.

“Mix the weekend” a Ceresole d’Alba il 26 e il 27 maggio

In particolare le formelle che saranno installate racconteranno la storia personale di: Sarah Biffen, Orsola Maria Caccia, Daphne Maugham Casorati, Lee Krashner e Gina Pane. 

A seguire è previsto un aperitivo in piazza con musica live al femminile con la Sassofonista Sara Kari.

I francesi di Saint Paul De Vence visitano Ceresole d’Alba

Al termine della presentazione sarà possibile visitare anche il muBATT – il museo dedicato alla Battaglia di Ceresole d’Alba del 1544 e gli affreschi della Madonna del Buontempo ospitati nella Sala Affreschi del municipio. 

Il Museo Internazionale delle Donne Artiste è un progetto voluto dal Comune di Ceresole d’Alba, ideato, realizzato e gestito da Art Book Web in collaborazione con Turismo in Langa ed il supporto di AICS (Associazione italiana cultura e sport). Il direttore artistico è il critico d’arte Vincenzo Sanfo.

Il MIDA è il primo ed unico museo in Europa che ha l’obiettivo di valorizzare la promozione dell’arte al femminile. Il progetto, che vede anche la collaborazione dell’Accademia Albertina di Belle Arti, presieduta da Paola Gribaudo, a partire dal 28 maggio coinvolgerà anche il centro cittadino.

A Ceresole inaugura il Museo Internazionale Donne Artiste