Alla Vigna quattro incontri di formazione per gli allevatori

51

L’Associazione Regionale Allevatori del Piemonte organizza a Carmagnola quattro incontri tecnici. Si parte lunedì 26 nella Sala Monviso di Cascina Vigna. Ingresso libero.

 

allevatoriL’Associazione Regionale Allevatori del Piemonte organizza nelle prossime settimane a Carmagnola quattro incontri tecnici per gli allevatori da latte, con l’obiettivo di illustrare e approfondire gli approcci moderni di stalla finalizzati alla corretta gestione delle cellule somatiche, delle mastiti e dell’uso consapevole del farmaco.

I seminari –gratuiti– si terranno nella Sala Monviso di Cascina Vigna, in via San Francesco da Sales 188. Sono disponibili 60 posti per ciascun appuntamento: per partecipare occorre effettuare l’iscrizione via email (scrivere a mastistop@arapiemonte.it) o telefonare allo 0171-410812.
Con una frequenza minima di tre incontri, sarà anche rilasciato un attestato di partecipazione.

Questo il calendario degli incontri:

  • Lunedì 26 novembre, dalle 10 alle 13: “Corretta gestione delle strutture nell’allevamento della vacca da latte”, relatore dottor Paolo Rossi, CRPA Reggio Emilia.
  • Lunedì 3 dicembre, dalle 10 alle 13, “L’analisi economica nell’allevamento da latte e l’importanza della corretta gestione del dato aziendale”; relatori Marco Coraglia e Luciano Comino di Ara Piemonte e Nicola Rota, Agribovis Srl.
  • Lunedì 10 dicembre, dalle 10 alle 13, “Terapia in lattazione e asciutta selettiva”; relatore prof. Paolo Moroni, Dipartimento Scienze Veterinarie dell’Università degli Studi di Milano e della Cornell University.
  • Lunedì 17 dicembre, dalle 10 alle 13, “Linee Guida sull’utilizzo del farmaco e antibiotico resistenza” e “Ricetta elettronica: il nuovo approccio in allevamento”; relatori prof. Gianni Re, Dipartimento Scienze Veterinarie dell’Università degli Studi di Torino, e Raffaella Barbero, dell’Istituto Zooprofilattico Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

L’Associazione Regionale Allevatori del Piemonte nasce il 27 ottobre 1970 con l’obiettivo di supportare gli allevatori sul territorio piemontese nella loro attività quotidiana fornendo un’attenta e costante assistenza tecnica, terza e indipendente.
Le aziende di bovini, ovo-caprini, equini, suini, ecc. possono dunque avvalersi di molteplici servizi volti a migliorare costantemente il livello qualitativo delle produzioni, ottimizzare il benessere degli animali, individuare le migliori soluzioni tecniche e gestionali per ridurre i costi di produzione e aumentare il grado di remunerabilità.
Attualmente i soci sono 6.053 per un totale di 312.189 capi sottoposti a controlli funzionali.