#Iorestoacasa, quali libri leggere? I consigli del Gruppo di Lettura Carmagnola

881

In questi giorni si è parlato molto della riapertura delle librerie: per questo “Il Carmagnolese” ha chiesto al Gruppo di Lettura Carmagnola di consigliare alcuni libri, per grandi e piccini, con cui trascorrere i prossimi giorni di quarantena #Iorestoacasa.

#iorestoacasa liberti libri gruppo di lettura
Maurizio Liberti del Gruppo di Lettura Carmagnola (al centro) con lo scrittore Riccardo Gazzaniga durante uno degli appuntamenti dell’Aperilibro Ragazzi

In questo weekend pasquale si è parlato molto della riapertura di librerie e cartolibrerie, che da domani (14 aprile) avrebbero potuto tornare in attività in base all’ultimo DPCM firmato da Conte, salvo essere poi stoppate sul territorio carmagnolese da una successiva ordinanza del presidente del Piemonte, Alberto Cirio. Resta comunque consentita la consegna a domicilio anche per i libri.

Per questo “Il Carmagnolese” -su idea della conduttrice di TRS Radio, Simona Solavaggione- ha chiesto a Maurizio Liberti del Gruppo di Lettura Carmagnola, ideatore e animatore dei vari appuntamenti dell’Aperilibro, di consigliarci sei titoli di libri, tre per adulti e tre per bambini-ragazzi, da leggere in queste ulteriori giornate di #iorestoacasa, privilegiando titoli legati in qualche modo al territorio, anche rispetto alle case editrici che li pubblicano (tutte piemontesi).

#Iorestoacasa: tre libri consigliati dal Gruppo di Lettura Carmagnola per i più grandi

Massimo Tallone, “Il fantasma di piazza Statuto” (Edizioni del Capricorno)
La vicenda si sviluppa intorno alla Torino dei salotti culturali, ai tic intramontabili della città sabauda, al suo laico fervore. I personaggi disegnano un’accurata mappa della torinesità scettica ed esoterica a un tempo, curiosa e disincantata insieme. Ma il vero fulcro, quello che anima la storia trasformandola in un monologo ora arguto ora ingenuo, a tratti esilarante, è costituito dalla voce di Annetta, che risospinge di continuo in avanti la storia con il suo suo lessico spigliato.

Luca Iaccarino, “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino” (EDT)
Un giallo sui generis, perfetto per questo momento in cui ci serve di distrarci: Iaccarino (giornalista gastronomico di “Repubblica”) punteggia il suo racconto ironico di irresistibili curiosità culinarie e non su Torino e sul Piemonte. Un libro agile e divertente che può tentare anche i lettori più svogliati. Avremmo dovuto averlo all’Aperilibro a marzo ma lo ritroveremo sicuramente nell’autunno.

Paola Gula, “Favola imbandita” (Golem)
Paola Gula, volto noto ai telespettatori di Rai Uno per la partecipazione a “La prova del cuoco”, racconta in questo spassoso libro le avventure di Rosalinda, un’agguerrita giornalista enogastronomica e del suo tempestoso rapporto professionale con Roberto Servieri, potente ed affascinante direttore della rivista più influente d’Italia. Le vicende narrate sono rinchiuse nella cornice di un Piemonte poco conosciuto, tra vini, formaggi, libri, ristoranti e qualche risata, fra colpi di scena degni di un giallo e un finale inaspettato, si dipana l’avventura dell’agguerrita giornalista dalla doppia vita.

Aperilibro Junior: buona la prima con bambini e ragazzi

#Iorestoacasa: tre libri consigliati dal Gruppo di Lettura Carmagnola per bambini e ragazzi

Barbara Del Sordo, “La danza marina del sogni” (Buendia Books)
La seconda avventura dell’elfo Bes che stavolta vola sino a Beverly Hills dalla piccola Kinsey e poi giù nel mare profondo tra musica, danza e tanti amici: perchè insieme è tutto più bello, magico e colorato (ed è proprio questo il senso del libro). Un piccolo (anche nel prezzo) racconto dedicato davvero ai più piccoli (età dai 5 agli 8 anni).

Sofia Gallo, “Viaggio nel tempo tra gli antichi egizi” (Giralangolo)
Sapete che la birra era la bevanda preferita degli antichi egizi, ma era un intruglio che noi troveremmo puzzolente e ben poco invitante? E com’è fatta una classe di piccoli egizi? E come vestivano, che cosa portavano in tavola? Il libro è già di per se un bellissimo oggetto, essendo in pratica una mappa che esce dal perimetro del suo metro per settanta centimetri, allargandosi su altri oggetti. Inserita in un box speciale, ha infatti allegate anche 50 cards più una specifica per i geroglifici: 25 dedicate a storia e architettura e 25 a vita quotidiana e società. L’autrice è una stimata insegnante e consulente editoriale torinese. Dagli otto anni.

Simone Saccucci, “La seconda avventura” (Giralangolo)
Bianca e Siria, una ragazza di sedici anni e una donna anziana quasi muta, corrono su un camion rubato. Scappano? Forse: la meta è un’isola al largo dell’Irlanda, irraggiungibile e magica, e la strada lunga e ricca di incontri (e scontri) che cambieranno le loro vite…Un romanzo on the road che non dà tregua fino all’ultima pagina. Bello per i ragazzi (dagli undici anni) ma irresistibile anche per i genitori