Legambiente Il Platano scrive ai Comuni del Carmagnolese per una ripartenza sostenibile

194

“Una ripartenza sostenibile si può osare”: questo il cuore di una lettera inviata dal Circolo Legambiente “Il Platano” ai Comuni di Carignano, Carmagnola, Santena e Villastellone.

Il Circolo Legambiente “Il Platano” di Carmagnola ha scritto ai sindaci dei Comuni del territorio carmagnolese per condividere alcuni spunti utili a una ripartenza in chiave sostenibile ed ecologica dopo l’emergenza sanitaria Covid-19.

Nell’affrontare questa “nuova normalità” ci troviamo a dover ripensare l’organizzazione delle nostre attività e città in un’ottica di maggior sostenibilità e armonia con l’ambiente -è la riflessione che ha animato l’Associazione ambientalista- Per questo, negli scorsi giorni abbiamo scritto una lettera ai sindaci di Carignano, Carmagnola, Santena e Villastellone per chieder loro di far riappropriare la cittadinanza degli spazi pubblici con una nuova visione di mobilità a partire da questa Fase 2“.

Legambiente il platano ripartenza sostenibile
Uno dei suggerimenti del Circolo Legambiente “Il Platano” per una ripartenza sostenibile sul territorio Carmagnolese

Nella lettera, Legambiente “Il Platano” ha chiesto, facendo uso delle risorse moderate (ma disponibili) e rientrando nelle già esistenti leggi dello Stato di:

  • sostenere la mobilità dolce con lo sviluppo di nuovi percorsi ciclabili: “siccome la bici è anche il mezzo che permette il migliore distanziamento, oggi più che mai è il momento di realizzare percorsi ciclabili temporanei (con segnaletica orizzontale e verticale) lungo gli assi prioritari e le tratte più frequentate anche nei piccoli e medi comuni come il nostro. Questi percorsi dovranno riservare lo spazio per essere dotati di protezioni e passaggi esclusivi, mirando a trasformarli nei mesi successivi in vere ciclabili“;
  • aiutare i cittadini a rottamare l’auto e scegliere la mobilità sostenibile attingendo ai fondi del programma “Buoni di mobilità” previsti dal decreto Clima;
  • rafforzare la sharing mobility potenziando i servizi esistenti con controllo, sanificazione e ridistribuzione dei mezzi nelle diverse ore e luoghi della città;
  • mantenere ed incrementare lo smartworking riducendo spostamenti e organizzando riunioni telematiche all’interno del territorio comunale.

“La ripartenza a Carmagnola sarà eco-sostenibile”, assicura il sindaco Gaveglio

Auspichiamo pertanto un intervento rapido con misure che avranno una doppia valenza sanitaria e ambientale e che risponderanno alle nuove regole imposte dal COVID-19 -commentano dal Circolo carmagnolese di Legambiente- Inoltre, queste soluzioni contribuiranno a ridurre le emissioni di gas serra e migliorare la qualità di vita delle persone, che potranno muoversi in maggiore sicurezza e libertà. Pensiamo a strade ciclabili, mobilità attiva urbana ed extra-urbana, favoriamo la riscoperta della città di prossimità, restituiamo il centro storico a ciclisti e pedoni“.

Tra le ulteriori proposte, presentate, c’è infatti anche l’idea di chiusura del centro storico al traffico delle auto, “seppur consapevoli della necessità di lavorare insieme per un progetto strutturato volto a favore il piccolo commercio, già duramente colpito dall’emergenza, perché la sostenibilità non sia sono ambientale“.

#dacasaperlaterra, le idee green sui social di Legambiente Il Platano

Legambiente è disponibile a fare la sua parte, a dialogare con le Istituzioni, a partecipare ad un tavolo con Enti e associazioni per costruire una ripartenza più sostenibile.
In attesa di una risposta dalle amministrazioni contattate, restiamo a disposizione per suggerimenti e chiarimenti da parte dei lettori all’indirizzo email ilplatano.legambiente@gmail.com“.

Ulteriori dettagli sulla pagina Facebook del Circolo.

Legambiente: 5 suggerimenti ai sindaci per una ripartenza eco-compatibile