Musei inclusivi a Carmagnola, il progetto presentato in Fiera

461

I musei di Carmagnola sono più fruibili e inclusivi grazie al progetto “Cultura Inclusiva” della Fondazione di Comunità di Carmagnola, che viene presentato in Fiera venerdì 8 settembre.

musei inclusivi carmagnola
Grazie alla Fondazione di Comunità i musei di Carmagnola diventano più inclusivi: il progetto viene presentato venerdì sera in Fiera

Venerdì 8 settembre 2023 alle ore 21 in piazza Sant’Agostino, il programma della Fiera nazionale del Peperone di Carmagnola prevede un approfondimento sui musei inclusivi, nel corso di un incontro condotto da Tinto con il coinvolgimento di Turismo Torino e Provincia e delle associazioni Terre di Savoia e Antiche Vie del Sale.

In questo contesto, la Fondazione di Comunità di Carmagnola presenta infatti il progetto “Cultura Inclusiva”, realizzato in sinergia con il Comune di Carmagnola e il supporto dell’Associazione MuseInsieme.

«L’iniziativa crea esperienze interattive nei musei della città a beneficio di famiglie, bambini, scuole e persone fragilispiegano dalla Fondazione- Sono infatti stati realizzati diversi facilitatori con l’obiettivo di aiutare persone con esigenze specifiche a fruire in maniera più semplice le realtà museali del territorio».

Un nuovo sito per promuovere e far visitare i musei di Carmagnola

I musei coinvolti nel progetto sono l’ecomuseo della cultura della lavorazione della Canapa, il museo tipografico Rondani, il museo di Storia naturale, la sinagoga, il museo civico navale e l’abbazia di Casanova con il museo di arte sacra.

«In ciascuna di queste strutture sarà possibile partecipare ad esperienze tattili-sensoriali appositamente studiate per persone ipovedenti e non vedenti, inoltre saranno a disposizione brevi guide in CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) -proseguono dalla Fondazione di Comunità- Questi strumenti sono stati realizzati per consentire a coloro che non possono parlare, non conoscono la lingua, ai bambini molto piccoli o a persone che hanno bisogni comunicativi complessi, di comprendere i contenuti essenziali e partecipare alle visite ai musei. Infine sarà possibile usufruire di storie sociali: narrazioni che permetteranno a insegnanti, educatori e accompagnatori di preparare utenti autistici alla visita museale, aiutando gli utenti più fragili a vivere positivamente il territorio e la sua cultura».

Mostre e musei: la Cultura in primo piano alla Fiera del Peperone 2023

È possibile scaricare le Guida in CAA e le Storie Sociali per l’autismo nella sezione “accessibilità” del sito Carmagnola Musei; i materiali saranno anche disponibili sui siti dei musei coinvolti, che ospitano anche un pannello con QRcode per permettere ai visitatori di scaricarli più facilmente durante la visita.

«Come professioniste del settore museale, riteniamo fondamentale fornire quanto più possibile un’esperienza inclusiva che permetta ai musei di essere anche luogo sociale e non solo culturale, dove tutti possono vivere un’esperienza serena e piacevole al di là dei contenuti che si apprendono -commenta Brigitta Zunino, presidente dell’Associazione MuseInsiemePer questo abbiamo accolto con entusiasmo il progetto della Fondazione di Comunità di Carmagnola che ci ha permesso di mettere a disposizione le nostre competenze per la realizzazione di strumenti che riteniamo oggi più che mai indispensabili».

“Cultura Inclusiva”è un progetto che mira a promuovere i luoghi simbolo della città, valorizzando i percorsi culturali e le eccellenze locali a favore del turismo di prossimità. Per maggiori informazioni, vistare il sito della Fondazione di Comunità o scrivere via email a fondazionecarmagnola@gmail.com.

La Rete Musei di Carmagnola si amplia al museo di Arte Sacra di Casanova