Nuovo ospedale Asl TO5: confronto tra medici, sindaci e Regione

132

Oggi alle 17, al castello di Moncalieri, un incontro-confronto dedicato al tema del nuovo ospedale dell’Asl TO5, promosso dai rappresentanti di medici e infermieri, alla presenza dei sindaci del territorio, tra cui Carmagnola.

ospedale san lorenzo carmagnola covid hospital reparti coronavirus confronto nuovo ospedale to5
A Carmagnola è anche aperto il dibattito su quale potrà essere il futuro per il San Lorenzo una volta che ci sarà il nuovo ospedale unico dell’Asl TO5

Oggi alle 17, nella sala Cavallerizza Reale del castello di Moncalieri, è in programma un incontro-confronto dedicato al tema del nuovo ospedale dell’Asl TO5, promosso dai rappresentanti di medici e infermieri.

Intervengono anche i sindaci dei tre Comuni oggi sede di presidi ospedalieri, tra cui Carmagnola, ed è stato invitato l’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte.

Ospedale unico, medici e dirigenti Asl TO5 chiedono di essere coinvolti

Questo il programma completo dell’incontro, a ingresso libero:

  • Ore 17 saluti dei presidenti degli Ordini di Medici e Infermieri di Torino.
  • Ore 17:10 Asl frammentata su tre ospedali: un bene per la popolazione? La parola ai sanitari. Intervengono: L. Murano e C. Agnes, criticità dell’ospedale di Carmagnola; G. Borasi, criticità dell’ospedale di Chieri; G. Fiore, criticità dell’ospedale di Moncalieri; conclusioni di Meli e Agnes.
  • Ore 17:50 L’ospedale nuovo TO5: la parola alla direzione aziendale. Interviene Angelo Pescarmona, direttore generale dell’Asl TO5.
  • Ore 18:05 Ospedale unico, futuro o realtà? Assessorato alla Sanità Regione Piemonte (invitato)
  • Ore 18:20 La parola ai sindaci: Paolo Montagna, sindaco di Moncalieri; Ivana Gaveglio, sindaca di Carmagnola; Alessandro Sicchiero, sindaco di Chieri

Segue dibattito; modera Chiara Rivetti, segretaria regionale Anaao Piemonte.

Nuovo ospedale Asl TO5: Cambiano davanti a Moncalieri e Villastellone

Intanto la questione del nuovo ospedale -che vede Cambiano in pole position tra le location in cui realizzare la struttura– non smette di suscitare polemiche politiche a Carmagnola.

La Politica territoriale ha fallito l’obiettivo di far sì che l’ospedale unico venisse costruito a Villastellone, un sito facilmente raggiungibile, svantaggiando i cittadini di Carmagnola e dei Comuni limitrofi -dichiara Pasquale Sicilia, referente politico del gruppo Il futuro di Carmagnola di Roberto FrappampinaPensiamo che la sindaca Gaveglio su questo tema di vitale importanza per la salute dei suoi cittadini avrebbe potuto coinvolgerci di più“.

Sicilia va quindi all’attacco: Perché Carmagnola sembra non avere alcun peso politico, pur essendo dello stesso ‘colore’ della Regione? -afferma e rilancia- Ci batteremo con tutte le nostre forze affinché l’ospedale unico venga costruito a pochi chilometri da noi. È frustrante realizzare come talune scelte politiche si ripercuotano così sulla vita dei cittadini“.

Ospedale di Carmagnola, Frappampina: “Bene per il Pronto Soccorso, ora serve migliorare i servizi”