“Il futuro di Carmagnola” si struttura: Sicilia nominato referente politico

679

La Coalizione indipendente “Il futuro di Carmagnola” -che fa capo al consigliere comunale Roberto Frappampina- ha assegnato all’ex consigliere Pasquale Sicilia il ruolo di referente politico.

il futuro di carmagnola pasquale sicilia
Alcuni esponenti del gruppo politico “Il futuro di Carmagnola”: da sinistra Andrea Muscolo, Gianni Morrica, Pasquale Sicilia, Luciana Meli, il consigliere Roberto Frappampina e Aldo Pugnetti (foto: Il futuro di Carmagnola)

La Coalizione indipendente “Il futuro di Carmagnola” ha iniziato a definire i ruoli al proprio interno, cominciando dalla figura del referente politico, ruolo affidato all’ex consigliere comunale Pasquale Sicilia.

Abbiamo scelto lui in forza della sua esperienza in Consiglio nelle tornate precedenti -ha dichiarato l’ex candidato sindaco Roberto Frappampina, oggi consigliere comunale di minoranza- Conosce le dinamiche dell’azione politica locale e il nostro gruppo ha avuto modo di apprezzarne la lealtà, lo spirito collaborativo e l’atteggiamento diplomatico, dimostrati durante la passata compagna elettorale, condotta al nostro fianco manifestando una coerenza encomiabile e coraggiosa, mentre altri sbarcavano dal nostro progetto politico per approdare verso lidi a loro probabilmente più congeniali“.

Chiusura notturna del Pronto Soccorso di Carmagnola, Frappampina all’attacco

L’assegnazione a Sicilia del nuovo ruolo è avvenuta nel corso di una conferenza stampa: “Ringrazio tutti i componenti della nostra Coalizione per l’attribuzione di questo importante incarico -è intervenuto il diretto interessato- La nostra Coalizione si sta rinnovando e radicando sempre più sul territorio. Il “Futuro di Carmagnola” è la casa di tutti coloro che hanno a cuore lo sviluppo della città, amandola e considerandola come una irrinunciabile priorità. Con questo spirito ci mettiamo a disposizione di tutti i cittadini, portando le loro istanze in Consiglio comunale. C’è molto lavoro da fare, ma sono certo che con il loro aiuto, “Il futuro di Carmagnola” potrà continuare a essere un laboratorio politico in grado di competere con l’offerta partitica attualmente presente“.

Nell’occasione, Frappampina ha anche fatto il punto sull’attività da consigliere e sulle recenti prese di posizione in merito ad alcuni temi caldi della vita cittadina: “La nostra azione, anche come minoranza, è volta alla costruzione e alla chiarezza -ha esordito- Ecco perché ci stiamo occupando di temi quali la riapertura pomeridiana delle poste e notturna del pronto soccorso. Ci auguriamo che le nostre proposte siano sempre recepite dalla Maggioranza come integrazioni e incentivi a dare sempre il meglio“.

Poste di Carmagnola, la riapertura pomeridiana è ancora lontana

L’ex candidato sindaco è tornato anche sulle recenti vicende che hanno riguardato il vicesindaco Alessandro Cammarata: “Non possiamo certo ignorare la grande fiducia che gli elettori hanno conferito al centrodestra che, per sua stessa ammissione, vive una grande assunzione di responsabilità e dunque, noi ci proponiamo, con le prossime istanze anche inerenti alle indagini che hanno interessato il Comune, di permettere alla Giunta di chiarire la situazione e di mettere in luce eventuali ombre e dubbi“.

“Il futuro di Carmagnola” ha quindi annunciato che, prossimamente, saranno definiti altri ruoli-chiave all’interno della Coalizione, distribuiti a coloro che si sono impegnati in prima persona in passato, partendo dalle tre liste che hanno composto la coalizione (Fenice, Roberto Frappampina Sindaco e Innovazione per Carmagnola).

Sette “S” racchiudono le proposte di Frappampina per Carmagnola