Nuovo protocollo d’intesa per il progetto “Strade di colori e sapori”

170

Sarà firmato nel mese di febbraio da ben 14 Comuni il nuovo protocollo d’intesa relativo al progetto “Strade di colori e sapori”, nato nel 2006 con lo scopo di valorizzare il Chierese e il Pianalto.

Protocollo d'intesa colori e sapori
Il progetto ha lo scopo di valorizzare il territorio collinare e la pianura a sud di Torino (foto: pagina Facebook Strade di colori e sapori)

Nel mese di febbraio verrà sottoscritto il nuovo protocollo d’intesa relativo al progetto “Strade di colori e sapori“, con l’obiettivo di rilanciare l’iniziativa attraverso la promozione di camminate e cicloturismo, individuando circuiti, percorribili sia autonomamente sia attraverso formule organizzate, volti a valorizzare l’habitat collinare e quello di pianura.

Il rinnovo, che avrà validità per l’anno 2022 (in attesa di valutare l’evoluzione del
Distretto del Cibo del Chierese e Carmagnolese), sarà sottoscritto da 14 Comuni: Chieri
(capofila), Andezeno, Baldissero Torinese, Cambiano, Cinzano, Marentino, Montaldo Torinese, Pavarolo, Pecetto Torinese, Pino Torinese, Pralormo, Riva presso Chieri, Santena e Sciolze, oltre alla Città metropolitana di Torino, all’Ente di Gestione delle Aree Protette del Po Piemontese e a Turismo Torino.

L’Italia è Bike Friendly. Le nuove frontiere del cicloturismo.

“Vogliamo rivitalizzare questo progetto, individuando obiettivi concreti e puntando soprattutto sul cicloturismo e sulle camminate –spiega l’assessora allo sviluppo e promozione del territorio di Chieri, Elena Comollo– Le Strade di colori e sapori con il passare degli anni sono un po’ appassite e non possono certo limitarsi a qualche cartello, peraltro obsoleto. Occorre un rilancio del progetto, specializzandolo in chiave bikers e coinvolgendo associazioni e realtà produttive private già operative sul Chierese e il Carmagnolese, per potenziarne contenuti e offerta, rivisitando e migliorando il portale web e sostituendo cartelli e totem”. 

Poirino candida il Pianalto come patrimonio Unesco

Strade di Colori e Sapori nasce nel 2006 con lo scopo di valorizzare il territorio collinare e la pianura a sud di Torino, il Chierese e il Pianalto, attraverso itinerari storico-architettonici, naturalistici, museali ed enogastronomici, promuovendo anche in chiave turistica i beni culturali, paesaggistici e produttivi di questi territori.

Conclude l’assessore Comollo: “vorremmo individuare una formula per cui quando
Chieri da capofila partecipa ad un bando, automaticamente “trascini” tutti gli altri Comuni, senza che occorrano appositi passaggi in Giunta e Consiglio. I nostri uffici stanno lavorando per trovare una soluzione tecnica, che potrebbe essere una sorta di convenzione. Inoltre, il Comune di Chieri ha vinto un bando della Regione Piemonte, con l’assegnazione di 26.760 euro, per iniziative di comunicazione e promozione di manifestazioni turistiche“. 

Firmato l’accordo per il Distretto del Cibo del Carmagnolese