Quale futuro per la Bisconova a Carmagnola?

1968

Voci di chiusura per lo stabilimento Bisconova a San Bernardo di Carmagnola. A breve un incontro tra i vertici regionali UilA e la dirigenza aziendale, oltre a un incontro con l’assessore regionale al lavoro, Elena Chiorino.

UILA Sicilia Vendola Bisconova Carmagnola
Sicilia e Vendola, UilA-Uil

Quale futuro per lo stabilimento carmagnolese della storia azienda alimentare Bisconova di San Bernardo?

Viste le voci sul territorio relative a un’ipotesi di chiusura della fabbrica, con trasferimento della produzione in centro Italia, abbiamo chiesto un incontro urgente alla dirigenza aziendale, che dovrebbe avvenire a breve -dichiarano Manuela Vendola, segretario regionale UilA (il sindacato agro-alimentare della Uil) e Pasquale Sicilia, responsabile territoriale per l’area carmagnolese- Inoltre il 12 novembre abbiamo già a calendario un altro incontro, in Consiglio regionale, con l’assessore al lavoro della Regione Piemonte, Elena Chiorino, per parlare del tema“.

La situazione al momento è ancora in una fase interlocutoria e ci sono stati già contatti informali tra Bisconova e il sindacato.
“Siamo qui per dare una mano all’azienda, affinché la produzione resti sul territorio carmagnolese -concludono Vendola e SiciliaLa nostra priorità è quella di salvaguardare i posti di lavoro“.

Intanto la UilA-Uil ha inaugurato la propria sede carmagnolese, in via Lomellini 11 (ex acque potabili), a servizio di tutta l’area a sud di Torino. Le attività sindacali sono specializzate nella tutela dei lavoratori agricoli -compresa la richiesta delle indennità di disoccupazione agricola (domande entro marzo)- e del comparto alimentare, sia a livello industriale che artigianale. Per contatti: 339-2916316 (Pasquale Sicilia).