Racconigi, restauro e progetti futuri della Tenuta Berroni

109

Sono terminati i lavori di restauro alla facciata della Tenuta Berroni di Racconigi, che, grazie al ritrovato fascino delle origini, ha in programma di incrementare il numero degli eventi e delle visite.

Racconigi Tenuta Berroni
La facciata restaurata della Tenuta Berroni

Si sono conclusi a fine maggio 2022 gli interventi di restauro alla facciata della Tenuta Berroni a Racconigi, residenza settecentesca gestita dalla Contessa Castelbarco
Visconti con i figli Sándor e Michelle Gosztonyi, che hanno dato vita alla gelateria Agri Berroni, nata dalla volontà di recuperare le tradizionali produzioni agricole delle cascine che sin dalle origini facevano parte del complesso architettonico.

Gli interventi hanno coinvolto in primis la Soprintendenza e successivamente restauratori ed artigiani accreditati, molti dei quali attivi nel territorio racconigese. Nello specifico, i restauri hanno consentito di mettere al sicuro la dimora da possibili infiltrazioni e ritinteggiare le facciate, che ora si presentano nei colori tipici di fine ‘700.

La facciata di Tenuta Berroni prima del restauro

Grazie al ritrovato fascino delle origini, Tenuta Berroni si appresta ad implementare il numero dei eventi.

La prima visita in calendario si terrà domenica 7 agosto, dalle ore 15 alle 17. Il costo dell’appuntamento, con degustazione finale di gelato, sarà di 12 euro a persona per gli adulti e gratuito per i bambini fino ai 7 anni. Coloro che desiderano prenotare possono farlo a questo link.  Per quest’autunno invece sono previste visite serali settimanali e un calendario di aperture.

Una seconda fase di lavori partirà a breve grazie ad alcuni fondi regionali per la riqualificazione dei beni rurali vincolati. Il progetto coinvolgerà anche altre realtà locali che hanno vinto il bando, sul territorio di Racconigi, così da consentire la nascita di nuove sinergie e nuovi percorsi di visita.

Cucina in natura, un’iniziativa di Agri Berroni per i più piccoli

Gli interventi riguarderanno le due torrette che affacciano sul parco della Tenuta e la
Tinaia, il cui recupero consentirà attività didattiche ed educative che avranno come filo conduttore l’agricoltura nel territorio di Racconigi, partendo proprio dalla coltivazione della vite, una coltura andata in abbandono ai primi del Novecento e che un tempo vedeva ogni famiglia contadina produrre in proprio il vino da pasto.

“Aspetti di vita agreste che sarà possibile riscoprire grazie a fotografie e testimonianze del tempo –fanno sapere da Tenuta Berroni- Il futuro prevede di dare anche maggiore spazio alle nuove attività agricole di AgriBerroni, che dal 2019 riprendono e ampliano la tradizione locale: l’allevamento e la trasformazione del latte, la coltura delle erbe officinali e il loro uso sulla tavola, per la salute e nella cosmesi”.

A Racconigi un pranzo ispirato a “Il grande Gatsby”