Racconigi, una Commissione per rilanciare l’ex manicomio

261

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha proposto l’istituzione di una Commissione per recuperare il complesso dell’ex manicomio di Racconigi.

ex manicomio racconigi
Il governatore Cirio in visita a Racconigi, a fianco del sindaco Valerio Oderda

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, durante la sua visita a Racconigi dei giorni scorsi, ha proposto l’istituzione di una Commissione per rilanciare l’area dell’ex manicomio attraverso i fondi europei del Recovery Plan.

Il gruppo di lavoro sarà guidato da un commissario dell’Asl CN1, proprietaria della struttura.

Il complesso del manicomio di Racconigi è in stato di abbandono dal 1978, quando la legge Basaglia riorganizzò l’assistenza psichiatrica ospedaliera su tutto il territorio italiano.

ex manicomio racconigi
L’ex ospedale psichiatrico racconigese è abbandonato da circa 40 anni (foto di Rocco Scuzzarella – Flickr)

La struttura iniziò la sua attività nel 1871 e, negli anni, divenne una vera e propria cittadella all’interno di Racconigi. Il complesso sorge su un’area di circa 150.000 metri quadrati e comprendeva, oltre ai vari padiglioni, anche un’azienda agricola dove i malati abilitati potevano coltivare.

“L’ipotesi è quella di mantenere la destinazione d’uso della struttura, facendone un complesso dedicato alla salute; il compendio comunque è talmente grande che potranno essere realizzate diverse cose –commenta il sindaco di Racconigi, Valerio OderdaSperiamo si possa aprire una nuova stagione di rilancio per una struttura che dal 1978 è stata progressivamente abbandonata”.

Un libro dedicato alla storia dell’ex manicomio di Racconigi