Carmagnola: il “terzo polo” cambia nome e si riorganizza

216

In vista delle elezioni comunali 2021 a Carmagnola, il cosiddetto ‘terzo polo’ assume la nuova denominazione “Il futuro di Carmagnola” e si prepara ad annunciare il proprio candidato sindaco. Toccherà al giovane Roberto Frappampina?

terzo polo Carmagnola
“Il futuro di Carmagnola” è la nuova denominazione assunta dal cosiddetto ‘terzo polo’ (foto: Facebook)

Riorganizzazione interna per il cosiddetto “terzo polo”, lo schieramento di centro-destra che si proclama alternativo all’attuale Amministrazione Gaveglio, in vista delle elezioni comunali 2021 a Carmagnola.

Modificato innanzitutto il nome: da “Liberali e Democratici per Carmagnola”, con cui la compagine era uscita allo scoperto a febbraio, a “Il futuro di Carmagnola”; resta invece invariato lo slogan “l’alternativa è possibile”.

Elezioni comunali 2021 a Carmagnola, ufficiale la candidatura di Elia

Quattro, al momento, le liste che fanno parte dello schieramento: Fenice, il gruppo creato alle elezioni di cinque anni fa da Luciana Meli; i Giovani Carmagnolesi; il partito Più Italia e una lista del sindaco denominata “Più Carmagnola”.

Proprio per quanto riguarda il candidato alla poltrona di primo cittadino, la scelta è ormai ristretta a pochissimi nomi: si fanno sempre più insistenti le voci che parlano del giovane Roberto Frappampina, odontoiatra. L’annuncio ufficiale dovrebbe comunque arrivare entro i prossimi giorni.

Carignano, a piccoli passi verso le elezioni comunali

Intanto si registrano anche “movimenti” in entrata e in uscita dalla Coalizione: dopo l’adesione di Graziana Grasso, già assessore alle Politiche sociali e giovanili nella prima parte della legislatura in corso, è stata ufficializzato l’addio dell’ex vicesindaco Alessandro Salamone, che era stato scelto come portavoce pro-tempore alla presentazione del gruppo.

Altri movimenti all’interno del “terzo polo” carmagnolese e sull’intera scena politica cittadina -per ora ancora a livello di voci di corridoio- potrebbero essere resi noti nei prossimi mesi, con l’avvicinarsi della scadenza elettorale.

L’ex assessore Graziana Grasso aderisce a Più Italia