Santena, mille euro alla Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale di Moncalieri

221

Il comune di Santena ha donato mille euro al reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Santa Croce di Moncalieri, un gesto di impegno e solidarietà realizzato grazie alla raccolta fondi del progetto “Zuccami”.

Il sindaco Roberto Ghio ha consegnato l’assegno alla presenza di tutti i medici del reparto nel corso di una cerimonia

Il comune di Santena ha recentemente donato mille euro al reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri, cifra ottenuta grazie al ricavato della raccolta fondi del progetto editoriale “Zuccami“, che ha coinvolto le scuole locali.

Il volumetto “Zuccami” è stato realizzato nell’ambito del progetto didattico ideato da Renata Cantamessa, conosciuta come “Fata Zucchina”. L’autrice della favola è stata aiutata dai bambini delle scuole santenesi che hanno illustrato il volume realizzando numerosi disegni. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con la Città di Santena, il Distretto del Cibo del Chierese-Carmagnolese e l’associazione Ser Wax Industry.

Santena cambia aspetto: in corso diversi progetti di rigenerazione urbana

Il sindaco Roberto Ghio  ha espresso il suo orgoglio per la comunità santenese, sottolineando: “Questa iniziativa dimostra quanto la nostra comunità sia unita e solidale. Vorrei ringraziare di cuore Renata Cantamessa, che con grande dedizione si è messa a disposizione per questo progetto, e l’associazione che ha contribuito a fare da tramite tra Comune e Asl To 5. Il successo del libro ‘Zuccami‘ è il risultato dell’impegno collettivo e della generosità dei nostri cittadini. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e sostenuto questa causa”.

Renata Cantamessa, autrice del libro, ha dichiarato durante la cerimonia: “Zuccami” è nato insieme ai bambini, dalla convinzione di voler dare un messaggio di speranza. L’ambiente della famiglia, di cui si prende cura anche la neonatologia dell’Ospedale di Moncalieri, può davvero essere il primo modello di una cittadinanza emozionale, come piace dire a me”. 

Campagna informativa del Consorzio Chierese sulla plastica biodegradabile

Il dottor Mauro Vivalda direttore della pediatria Carmagnola – Moncalieri e della Neonatologia Aziendale, ha espresso il suo sincero ringraziamento per l’iniziativa e dichiarandosi grato dell’affetto, delle attenzioni e della cura che il territorio e le persone hanno per l’impiego che svolge. Inoltre, il dottore ringrazia il supporto dall’esterno, che dà forza ed entusiasmo ai medici per continuare a svolgere questo splendido lavoro.

Anche il dottor Antonio Marra, presidente dell’Associazione Amici della Neonatologia, ha evidenziato il ruolo di tramite dell’associazione, che da oltre venti anni contribuisce al reparto di pediatria di Moncalieri partecipando all’acquisto di apparecchiature mediche e fornendo formazione. Egli specifica inoltre che “La donazione  sarà destinata a progetti concordati con la direzione della pediatria, garantendo che rispondano ai nostri principi e obiettivi. Siamo grati per l’attenzione alle famiglie che questa donazione rappresenta e per il sostegno che la comunità locale continua a offrire al benessere dei nostri bambini”.

Infine, il dottor Carlo Macchiolo, direttore sanitario dell’Asl To 5, ha ringraziato in particolare il sindaco e il presidente dell’associazione che hanno reso possibile l’acquisto di tutta la nuova strumentazione che verrà introdotta nel reparto di pediatria alla Terapia Intensiva Neonatale.

Santena: tutte le iniziative per trascorrere in compagnia il periodo estivo