Sommariva del Bosco: dimissioni del sindaco Matteo Pessione

1379

Dopo una lunga assenza per motivi di salute, seguita da dissidi con la propria Giunta, il sindaco di Sommariva del Bosco Matteo Pessione ha ufficialmente dato le dimissioni. In Comune arriverà un commissario prefettizio.

dimissioni sindaco Sommariva Bosco
L’ormai ex sindaco di Sommariva del Bosco, Matteo Pessione, che si è dimesso oggi rilanciando accuse nei confronti della propria Giunta

Ha rassegnato le dimissioni Matteo Pessione, il sindaco di Sommariva del Bosco, eletto nel 2019 ma assente da due anni dagli incarichi amministrativi per motivi di salute: il Comune si avvia ora verso il commissariamento.

“Nonostante io avessi più volte espresso la volontà di rientrare in carica, ho rassegnato le dimissioni da sindaco, avendo constatato con mio profondo rammarico, che non vi erano più le condizioni per continuare a dare il mio contributo –fa sapere Pessione in un comunicato- Ho cercato di tornare gradualmente a ricoprire il mio ruolo già dal dicembre 2020, dopo il parere positivo dei medici, ma da parte della mia Giunta non ho ricevuto alcun sostegno né incoraggiamento“. 

Il sindaco Pessione aveva già espresso, nel mese di luglio, il proprio malcontento nei confronti del comportamento della sua stessa Amministrazione, in una nota ufficiale, ma a questa non erano seguite altre azioni.

Sommariva Bosco, il sindaco Pessione critica i suoi: “sono stato denigrato”

“Durante la mia assenza il compito del mio vice e della Giunta sarebbe stato quello di sostituirmi: invece, quasi subito dopo il mio malore, è iniziata da parte degli assessori un’azione denigratoria sul mio agire politico e amministrativo –ribadisce Pessione- Data la loro fermezza nel cercare di impedirmi di rientrare, ho voluto prendere la decisione meno dannosa per il paese e ho scelto di dimettermi”. 

Conclude l’ormai ex sindaco di Sommariva del Bosco: “Durante la mia assenza non sono quasi mai stato coinvolto nella vita amministrativa e sono state prese decisioni fortemente contrarie alla mia volontà, come l’aumento dell’Imu e la revoca del mio comunicatore istituzionale”.

Riapre l’hub vaccinale di Sommariva del Bosco

Al momento il vicesindaco Marco Pedussia, contattato da Il Carmagnolese, non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Come previsto dalla normativa, tutti i consiglieri e il prefetto sono stati informati delle dimissioni, che diventeranno effettive trascorso il termine di 20 giorni dalla loro presentazione.

A quel punto sarà disposto lo scioglimento del Consiglio comunale e cesseranno tutte le cariche politiche, con la nomina di un commissario prefettizio a cui saranno affidati i compiti di ordinaria amministrazione fino alle prossime elezioni, che potrebbero tenersi nella primavera 2022.

Elezioni comunali a Carmagnola, ultimi giochi in vista del 3 e 4 ottobre