Sport Rally Team: anche nel 2021 salta il Valli Cuneesi

1315

Niente rally delle Valli Cuneesi neanche nel 2021: così ha deciso Piero Capello, il patron carmagnolese dello Sport Rally Team, organizzatore della corsa.

rally valli cuneesi 2021 annullato
Lo Sport Rally Team ha annunciato che anche l’edizione 2021 del “Valli Cuneesi” non verrà organizzata, dopo il forfait di quest’anno a causa del Covid

Niente rally delle Valli Cuneesi neanche nel 2021: così ha deciso Piero Capello, il patron carmagnolese dello Sport Rally Team, organizzatore della corsa.

La gara non sarà a calendario nel 2021: a malincuore, ma in coscienza e con buon senso, abbiamo preferito saltare un anno -fanno sapere da SRT- Il nostro team inizierà comunque da subito a concentrarsi sulla preparazione di una edizione super gagliarda per il 2022, sperando nel post pandemia“.

L’organizzazione ha stabilito di non mettere a rischio il lavoro di molti, con una data che avrebbe dovuto essere all’inizio della stagione agonistica del prossimo anno.

Raduno di auto storiche alle sorgenti del Po con lo Sport Rally Team

Già il 26esimo Valli Cuneesi -che avrebbe dovuto svolgersi a Dronero e dintorni il 2 e 3 maggio 2020, contestualmente al 13° rally storico- era stato rimandato a causa della pandemia, scoppiata proprio all’apertura delle iscrizioni.

Inizialmente si era pensato di farlo slittare nella seconda parte dell’anno, in questi mesi. Poi, nella riformulazione dei calendari, per una serie di concomitanze, non aveva trovato una collocazione soddisfacente ed era stato quindi annullato.

Ma lo Sport Rally Team si chiama fuori dai giochi anche per l’edizione 2021. “Torneremo a concentrarci con il massimo impegno che abbiamo sempre dedicato quando il quadro sarà meno incerto e più sicuro, più stimolante, di nuovo con la possibilità di poter contare su un pubblico di migliaia di appassionati, in grado di assembrarsi in quella gioiosa festa di popolo e di sport che tutti ricordiamo“, sottolinea dispiaciuto Piero Capello.

Lo Sport Rally Team di Carmagnola riaccende i motori