Allerta smog, ma niente super-blocco del traffico a Carmagnola

934

Scattato il “semaforo rosso” per la qualità dell’aria, con super-blocco del traffico (inclusi i diesel Euro 5) in 12 Comuni del Torinese. Carmagnola resta esclusa.

smog auto super-blocco del traffico

Dopo oltre 10 giorni consecutivi di superamenti dei valori limite per la qualità dell’aria si attiva a partire da oggi, mercoledì 8 gennaio, il super-blocco del traffico (e non solo) nei Comuni di Torino, Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese e Venaria.

Il Comune di Carmagnola, al momento, resta escluso da questo nuovo provvedimento, ma il “semaforo arancione” blocca tutti i Diesel fino a Euro 4 incluso.

Le limitazioni previste in caso di livello di allerta “semaforo rosso” prevedono invece il blocco per veicoli Diesel fino alla categoria Euro 5 immatricolati prima del 01/01/2013 e Benzina fino alla categoria Euro 1; il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non siano in grado di rispettare i valori previsti per la classe 4 stelle; l’introduzione del limite di 19°C (con tolleranza di 2 gradi) per le temperature medie negli edifici; il divieto di ogni tipologia di combustione all’aperto (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, eccetera) e il divieto di spandimento dei liquami zootecnici.
Tutti i dettagli sui provvedimenti di limitazione delle emissioni in atmosfera sono disponibili sul sito della Città metropolitana di Torino.

L’11 gennaio saranno nuovamente esaminati i dati di qualità dell’aria per decidere se il provvedimento dovrà essere prolungato.

A Carmagnola è comunque in vigore l’ordinanza 45/2019, consultabile integralmente sul sito del Comune.
Al momento il “semaforo” dello smog resta arancione: oltre a tutti i veicoli Euro 0 ed Euro 1 (diesel, benzina, metano e Gpl), già fermi da ottobre, il blocco riguarda anche i Diesel Euro 2, 3 e 4, che non possono circolare dalle 8 alle 19. Prevista una “finestra” per i mezzi commerciali dalle 14 alle 16. Divieto anche di accensione per le stufe a legna o biomassa legnosa sotto la classe energetica delle tre stelle.
Sono esclusi dal divieto i conducenti con più di 70 anni e coloro in possesso di un certificato Isee non superiore ai 14mila euro.

Intanto è stata annunciata la convocazione del Tavolo di coordinamento della qualità dell’aria per venerdì 17 gennaio alle ore 15,30: l’ordine del giorno prevede la discussione sull’evoluzione del protocollo padano per l’inverno 2020-2021, sull’avvio della limitazione strutturale dei veicoli diesel Euro 4 e conseguente adeguamento delle misure di emergenza; sulle problematiche legate all’applicazione del divieto di utilizzo dei generatori di calore alimentati a biomassa legnosa con prestazioni emissive inferiori a “tre stelle”; sulla campagna di comunicazione sulla corretta gestione degli impianti termici.