Via Sommariva: “Il futuro di Carmagnola” a fianco dei residenti

235

Anche il gruppo di opposizione “Il futuro di Carmagnola” si unisce ai residenti di via Sommariva per chiedere maggiore sicurezza stradale nell’area, riducendo la velocità e aumentando la videosorveglianza.

Via Sommariva futuro di Carmagnola sicurezza stradale
Via Sommariva a Carmagnola

Dopo la lettera aperta dei residenti di via Sommariva, in borgo Santa Rita, anche il gruppo politico di opposizione “Il futuro di Carmagnola” fa sentire la propria voce per chiedere maggiore sicurezza stradale.

Condividiamo in toto le loro richieste e ci auguriamo che l’Amministrazione comunale abbia la sensibilità di capire, di sforzarsi di comprendere più a fondo questa problematica di rischio stradale che sta investendo non solo la comunità di Santa Rita ma anche degli altri borghi carmagnolesi di Salsasio, San Bernardo e Tuninetti -si legge in una nota diffusa alla stampa- Serve istituire una zona 30 e mettere dei dossi, al fine di rallentare la velocità, tutelando l’incolumità degli utenti e dei passanti“.

Carmagnola, lettera aperta dei residenti in via Sommariva: “viabilità pericolosa”

“Il futuro di Carmagnola” cita anche il fenomeno dei monopattini, sempre più diffusi anche in città: “Molti carmagnolesi lamentano uno scarso controllo da parte delle autorità preposte: a loro dire avrebbero visto circolare molti ragazzi con questi monopattini senza un criterio di buon senso“.

Riconoscendo che “nel campo della sicurezza stradale l’attuale Amministrazione ha già fatto molto“, il gruppo di opposizione rilancia: “Crediamo sia però opportuno fare ancora di più: non bastano l’autovelox mobile e quello fisso a Salsasio; bisogna programmare di aumentare la videosorveglianza per la circolazione stradale“.

Carmagnola: sicurezza stradale alla Motta, ok a rotonda e incrocio rialzato