Villastellone: tante interpellanze dell’opposizione nel prossimo Consiglio Comunale

184

Il gruppo di opposizione “Villastellone per tutti” sta lavorando alle interpellanze da presentare, in vista del prossimo Consiglio Comunale.

Villastellone interpellanze opposizione
Comune di Villastellone (foto: Facebook)

Il gruppo di opposizione “Villastellone per Tutti“, guidato da Matteo Viberti, sta lavorando alle interpellanze che presenterà in occasione del prossimo Consiglio Comunale. Gli ambiti di lavoro sono diversi: il superamento delle barriere architettoniche della Farmacia Comunale e l’approvvigionamento dei farmaci; l’istituzione della Consulta Giovanile; l’aderimento al progetto “Costruire l’Europa con i consiglieri locali“, sul modello del Comune di Poirino.

“Per quanto riguarda la Farmacia Comunale, è necessario trovare, in sede di Consiglio Comunale, una soluzione ai gradini all’ingresso, che non permettono l’accesso di carrozzine e passeggini, che devono passare dall’androne. Secondo il sindaco Francesco Principi non ci sarebbero gli spazi necessari per la realizzazione della rampa, dunque sarà necessario discuterne per trovare una soluzione ottimale“, spiegano dal gruppo.

Attivata una raccolta fondi per i dipendenti della Delgrosso di Nichelino

Sempre in merito alla Farmacia, si discuterà sugli interventi da adottare per garantire un maggiore approvvigionamento di farmaci, al fine di migliorare la qualità dei servizi ai cittadini.

L’opposizione richiederà inoltre l’impegno del Comune per l’istituzione della Consulta Giovanile, che rappresenta un’occasione importante per coinvolgere attivamente i giovani della fascia d’età 14-29 anni presenti sul territorio e includerli nel processo decisionale, sviluppando e coltivando il senso civico e l’impegno sociale.

Infine, il gruppo di opposizione “Villastellone per tutti” sta valutando di proporre in sede di Consiglio un’iniziativa promossa nel comune di Poirino, il quale ha aderito al progetto “Costruire l’Europa con i consiglieri locali“. Il progetto, lanciato dalla Commissione Europea, ha l’obiettivo di creare una rete europea di rappresentanti politici locali, che consenta loro di lavorare insieme e, allo stesso tempo, di rafforzare il coinvolgimento della cittadinanza.

Nicco, in parlamento una proposta per semplificare la contabilità dei piccoli Comuni