Ztl nel centro storico di Carmagnola, le proposte del Comitato

189

Il Comitato di cittadini “Vivi il centro storico” di Carmagnola interviene sulla ZTL, che da domani 1° maggio sarà sorvegliata dalle telecamere posizionate già da alcuni mesi nei principali punti di accesso: “renderla più visibile, anche tramite gli arredi urbani, e ampliarla fino a largo Vittorio Veneto”.

ztl nel centro storico di carmagnola
Uno dei varchi di accesso alla ZTL di Carmagnola, nei pressi della chiesa di San Rocco: dal Comitato di cittadini “Vivi il centro storico” arrivano proposte relative al potenziamento della Zona a Traffico Limitato, ampliandone anche il perimetro fino a largo Vittorio Veneto.

Mentre stanno per accendersi ufficialmente -da domani, domenica 1° maggio 2022- le telecamere per il controllo degli accessi alla ZTL di Carmagnola, il Comitato di cittadini “Vivi il centro storico” avanza alcune ulteriori proposte.

Riteniamo molto positivo che l’Amministrazione abbia motivato la nuova ZTL con la necessità di incentivare la mobilità sostenibile, facilitare i pedoni e salvaguardare palazzi e monumenti –esordiscono dal Comitato- Anche la limitazione del traffico veicolare dopo le 20, inclusi i giorni feriali (in vigore fino al 2016) è molto positiva, non soltanto per i residenti, ma per tutti coloro che fruiscono del centro, oltre che per le attività sociali, ricreative e commerciali“.

Ztl Carmagnola: telecamere attive dal 1° maggio, si crea la “White list”

Arrivano quindi le proposte per potenziare ulteriormente la Zona a Traffico Limitato: “L’area destinata a ZTL dovrebbe essere più percepibile, ad esempio posizionando arredo urbano in corrispondenza dei varchi e delle piazze: fioriere, segnaletica per siti storici e commerciali, porta-bici, eccetera“.

Ma non solo: “Un altro aspetto importante è la necessità di ampliare la ZTL a tutto il centro storico, includendo il primo tratto di via Valobra, con tutte le vie lateriali, a partire da largo Vittorio Veneto -ragionano dal Comitato- Questa zona è parte integrante del centro, sia per i siti storici presenti (Collegiata, Casa Cavassa) sia per la stretta conformità delle vie, tra le più inquinate“.

ZTL a Carmagnola, nuovi orari e regole per il centro storico

Per i membri di “Vivi il centro storico” rimane anche l’urgenza di ridurre il traffico veicolare di attraversamento durante il giorno. “Le vie Valobra e Gardezzana vengono da sempre usate come vie preferenziali per attraversare la città -sottolineano- I mezzi che transitano sulle due strette arterie storiche, molto spesso non devono accedere alle attività commerciali, ma passano per abitudine e per un percorso facilitato, contribuendo però a rendere la zona sempre più inquinata e poco adatta a pedoni e ciclisti. Su 20 o 30 mezzi, in alcuni orari, se ne fermano appena uno o due“.

Che fare, quindi? “Se il percorso fosse meno agevole, si potrebbe comunque fruire di negozi e servizi, ma il traffico di attraversamento sarebbe disincentivato. Anche l’arredo urbano e il conseguente restringimento delle carreggiate, contribuirebbero a perseguire questo obiettivo“.

Piazza Garavella, Gaveglio: “le varie esigenze devono coesistere”

L’ultima segnalazione da parte dei residenti riguarda la sosta di veicoli in luoghi non idonei, spesso a motore acceso: “Capita frequentemente in molte aree, a partire da piazza Sant’Agostino, di fronte al monumento ai caduti, che è ormai diventato un parcheggio, così come il percorso per pedoni di via Gardezzana -concludono dal Comitato- Servono urgentemente cartelli e sanzioni. Molto bene quindi l’attuale ZTL, ma il nostro bel centro storico merita di più!“.

Aria a Carmagnola, i dati aggiornati del nuovo rapporto Arpa