Nuova auto per il parco mezzi della Polizia Locale di Santena

225

Una nuova Jeep Renegade sostituisce una vecchia auto della Polizia Locale di Santena, in modo da migliorare la sicurezza e il servizio di vigilanza sul territorio.

La nuova Jeep Renegade in dotazione alla Polizia Locale di Santena

È recentemente iniziato il rinnovamento del parco mezzi della Polizia Locale di Santena: è stata introdotta una nuova Jeep Renegade, con accessori e strutture di sicurezza necessarie, che sostituisce una vecchia autovettura consentendo agli agenti di migliorare la sicurezza e il servizio di vigilanza sul territorio.

Il sindaco di Santena con deleghe alla Polizia Locale Roberto Ghio dichiara: “L’obiettivo prioritario è incrementare l’efficacia delle azioni di controllo, a tutela dei cittadini di Santena”.

Riapre il teatro Serenissimo di Cambiano dopo 11 anni di chiusura

Il comandante dei vigili urbani di Santena Roberto De Filippo afferma invece: “Stiamo lavorando costantemente per garantire la sicurezza della nostra comunità. Il potenziamento della nostra flotta è solo una delle molte iniziative che stiamo adottando per assicurarci che i nostri cittadini vivano in un ambiente sicuro e protetto”.

Il vicesindaco e assessore alla Protezione Civile Paolo Romano aggiunge: “La collaborazione tra le forze dell’ordine e il Comune è fondamentale per affrontare le sfide della sicurezza locale. L’investimento in nuovi mezzi e tecnologie è un passo importante nella giusta direzione”.

Il Canto di Natale di Charles Dickens alla biblioteca di Santena

Gli agenti della Polizia Locale di Santena stanno anche concludendo con successo un percorso di addestramento alla difesa personale: tutti saranno dotati di spray antiaggressione come ulteriore strumento per garantire la propria sicurezza e affrontare efficacemente eventuali situazioni di pericolo.

Il comandante De Filippo e il consigliere con cariche alla Legalità Giovanni Iannuzzi anticipano: “Infine, il Comune di Santena ha partecipato al progetto “Scuole Sicure“, che prevede il finanziamento di percorsi specifici per il contrasto delle sostanze stupefacenti tra i giovani” -e continuano- “Il progetto prevede anche l’installazione di telecamere di videosorveglianza attorno agli edifici scolastici, con l’obiettivo di rafforzare la sicurezza nelle zone adiacenti alle scuole del territorio”.

Romano e Ghio concludono: “Questo è un segnale forte che vogliamo dare a tutti i residenti di Santena: lo si è visto anche grazie agli sviluppi nelle recenti indagini che hanno permesso di individuare i responsabili di alcuni tristi episodi. L’obiettivo è implementare il sistema di controllo in tutto il paese. Vogliamo proseguire in questa direzione, nella convinzione che chi vive a Santena debba sentirsi davvero al sicuro”.

Nuovi pediatri nei Comuni di Santena e Vinovo