A Virle una valutazione degli alberi di proprietà comunale

260

Il Comune di Virle Piemonte ha stanziato settemila euro per la valutazione e il censimento degli alberi di proprietà comunale: se ne occuperà Alessandro Accastello, agronomo del paese, a quattro anni dall’ultimo servizio di questo tipo.

alberi Virle
Tra l’autunno e l’inverno prossimi il Comune di Virle Piemonte procederà alla valutazione delle piante del proprio territorio di proprietà comunale (foto: Facebook – Lavoriamo per Virle)

Per l’autunno e l’inverno prossimi l’Amministrazione di Virle Piemonte ha incaricato un professionista di effettuare la valutazione e il censimento degli alberi di proprietà comunale. La decisione giunge a quattro anni di distanza dalla precedente indagine, avvenuta nel 2017.

Sono stati stanziati settemila euro per aggiornare un censimento del patrimonio arboricolo comunale che avevamo effettuato già nel 2017 -spiega il sindaco Mattia Robasto- Verranno censite tutte le le piante pubbliche presenti sul territorio comunale. È infatti necessario effettuare un aggiornamento: alcune piante, in questi anni, sono state abbattute o sostituite ad esempio; inoltre si effettuerà la valutazione fitosanitaria e fitostatica di alcune delle piante poste nei luoghi sensibili come la piazza, i parchi, le scuole“.

Carmagnola, 130 mila euro per il censimento degli alberi

Ad occuparsi del servizio sarà Alessandro Accastello, agronomo di Virle Piemonte: “Condurrà questo esame appena cadranno le foglie nell’inverno, periodo più indicato per questo lavoro -specifica il primo cittadino- Verificherà se le piante presentano problemi per la staticità, se sono malate e quindi occorre abbatterle e sostituirle o trattarle, soccorrerle e potarle in un determinato modo; insomma, farà una sorta di check up del nostro patrimonio arboricolo“.

L’obiettivo dell’Amministrazione di Virle è quello di disciplinare le attività dirette alla salvaguardia e alla corretta gestione del verde pubblico urbano e del territorio comunale; in particolare si punta alla verifica e alla tutela delle alberate e delle piante arboree del paese di proprietà del Comune.

300 nuovi alberi per le aree protette del Po piemontese