Azione Carmagnola: «troppe code, i lavori in via Torino vanno gestiti meglio»

565

A pochi giorni dall’avvio del maxi-cantiere per la fognatura in via Torino, a Carmagnola, scoppia la prima polemica politica, con Azione che denuncia “code troppo lunghe e inquinamento”, chiedendo una diversa gestione dei lavori. Anche i semafori nel mirino.

code Via Torino a Carmagnola
Alcune delle code createsi in via Torino, a Carmagnola, a seguito dei lavori in corso da parte di SMAT (foto @ Facebook)

«I lavori in via Torino devono essere gestiti meglio, perché le code che si sono formate a Salsasio in questi primi giorni non sono ammissibili»: così il gruppo di Azione con Calenda fa scoppiare la prima polemica politica sul maxi-cantiere SMAT per il rifacimento della rete fognaria che interesserà la viabilità di Carmagnola fino a fine gennaio.

«Il traffico causato dai lavori, inoltre, contribuisce ad aumentare l’inquinamento atmosferico in una zona della città già particolarmente in sofferenza -sottolinea Pasquale Sicilia, responsabile cittadino del partito- Sicuramente occorre anche sensibilizzare gli automobilisti a spegnere i motori quando sono fermi per evitare ulteriore smog, con rischi per la salute dei residenti».

Lavori in via Chieri a Carmagnola: tempistiche, chiusure e sensi unici

Azione avanza quindi una serie di richieste e di proposte, ripromettendosi di portare il tema anche in Consiglio comunale tramite il proprio capogruppo Roberto Frappampina.

«Come riportato nell’ordinanza sindacale di chiusura della strada, la ditta esecutrice deve provvedere a mettere dei movieri per regolamentare il traffico, cosa che a oggi non è avvenuta -aggiunge Sicilia- Visto il disagio che si è creato, sarebbe inoltre opportuno fare lavorare la ditta con orari più lunghi per mitigare il problema, ad esempio adottando due turni come avviene nelle città francesi».

Azione: «oltre 800 famiglie di Carmagnola escluse dagli aiuti alimentari»

In alternativa, Azione chiede all’Amministrazione di interloquire con Autostrada dei Fiori per una liberalizzazione temporanea del casello autostradale sull’A6 Torino-Savona «per mitigare il danno economico che la sospensione del traffico veicolare sta arrecando agli automobilisti che arrivano da Torino o devono andare verso il capoluogo».

Pasquale Sicilia, inoltre, ritiene necessaria una maggiore presenza della Polizia locale: «sarebbe opportuno anche aumentare i servizi di vigilanza e sicurezza della circolazione stradale, onde prevenire incidenti e altre situazioni di difficoltà e di intralcio alla circolazione stradale».

Carmagnola: lavori in via De Gasperi fino al 2 dicembre, con divieti di transito e di sosta

Il gruppo di opposizione, infine, segnala due situazioni specifiche legate alla presenza di semafori che, a detta di Azione, contribuiscono oggi a peggiorare la scorrevolezza del traffico e allungano le code.

«Il semaforo all’angolo con via Borghetto e quello mobile di cantiere non sono sincronizzati: sarebbe invece opportuno che ciò avvenisse, per evitare discussioni tra automobilisti, soprattutto quelli che da piazza Concordia si devono immettere proprio su via Torino -conclude Sicilia- Sarebbe inoltre opportuno spegnere il semaforo di via Torino angolo piazza Di Vittorio per evitare che molti utenti, inconsapevolmente e senza alcuna intenzione passino con il rosso con conseguente multa».

RFI: nel 2026 i lavori alla linea ferroviaria di Carmagnola e Racconigi