I locali dell’ex “La nuova Lucciola” tornano al Comune di Carignano

254

I locali dell’ex bocciofila “La nuova Lucciola” di Carignano tornano a essere liberamente utilizzabili dal Comune, che intende farne un centro sportivo e spazio aggregativo giovanile.

nuova lucciola carignano
Da bocciofila a centro sportivo e giovanile: questo il futuro degli impianti dell’ex “La nuova Lucciola” di Carignano?

L’Associazione bocciofila “La nuova lucciola”, scioltasi negli ultimi mesi dell’anno scorso, ha rinunciato al diritto d’uso dei locali, siti in via Villastellone 93, che tornano a poter essere pienamente utilizzabili dal Comune di Carignano, Ente proprietario dell’immobile a destinazione sportiva dal 2019.

Causa della disgregazione dell’Associazione è stata l’assenza di soci disposti a rinnovare il tesseramento, vista l’inagibilità del bocciodromo per i soffitti pericolanti, oltre alle spese di luce, gas, acqua e rifiuti, il cui importo restava fisso a dispetto del numero di associati.

Bonifica dell’amianto: 217 mila euro a Carignano

Relativamente al futuro dei locali, il vicesindaco carignanese Tonino Papa aveva già accennato la questione dell’utilizzo durante la presentazione del sondaggio sui giovani del gruppo “La Città che cresce” avvenuta lo scorso 25 marzo.

É noto che a Carignano sia assente un centro sportivo che unisca le diverse strutture e abbia una funzione di polo aggregativo -aveva dichiarato Papa- A questo proposito, è stato individuato nell’area de “La nuova lucciola” il centro sportivo del futuro, con possibilità di svolgere calcio e atletica; sarà anche un punto di incontro per i giovani. Si spera che la struttura possa essere funzionante il prima possibile, dopo le opportune ristrutturazioni“.

Dalla “Città che cresce” i commenti del sondaggio sui giovani e Carignano