Carmagnola: ospedale, San Michele e sottopasso tra i temi del Consiglio

783

Partito Democratico e Movimento 5 Stelle hanno presentato dieci interpellanze, che saranno discusse nella seduta di giovedì del Consiglio comunale di Carmagnola.

carmagnola ospedale consiglio
Una delle interpellanze discusse in Consiglio comunale giovedì riguarderà l’ospedale San Lorenzo

Tanti i temi “caldi” che saranno affrontati nella seduta di giovedì sera del Consiglio comunale di Carmagnola, sollevati dalle opposizioni con una raffica di interpellanze alla Giunta.

Sei quelle presentate dal Partito Democratico. Si inizia con la riapertura dell’ospedale cittadino San Lorenzo a pazienti non-Covid, in merito alla quale i consiglieri PD chiedono aggiornamenti sulla futura programmazione sanitaria del territorio.

C’è l’esigenza che la fine della pandemia non comporti esclusivamente un ritorno alla situazione pregressa, ma sia occasione per un ripensamento complessivo delle politiche sanitarie e dell’offerta di prestazioni differenziate e integrate”.

L’ospedale San Lorenzo di Carmagnola inizia a riaprire alcuni reparti

Altro tema portato alla ribalta dai Democratici riguarda il termine dei lavori al sottopasso ferroviario, intervento che metterà in collegamento diretto pedonale il centro cittadino e l’area commerciale di Santa Rita.

All’interno dell’accordo contrattuale con l’azienda che si è impegnata a realizzare i lavori, si è sottoscritto che i lavori sarebbero dovuti iniziare l’8 luglio 2019 e terminare il 9 settembre di quello stesso anno, due mesi dopo l’avvio del cantiere -sottolineano i consiglieri PD- I lavori sono effettivamente iniziati nel 2019 ma, al momento, risultano ancora da ultimare: quali sono le motivazioni che hanno portato la sospensione dei lavori? Che tempistiche si prevedono ora per la realizzazione dell’opera?”.

Lavori per prolungare il sottopasso ferroviario di Carmagnola

Due altre interpellanze del Partito Democratico riguardano quindi una richiesta di aggiornamenti per quanto concerne il piano comunale di superamento dei campi nomadi, tema già affrontato lo scorso autunno, e delucidazioni in merito a chi può controllare i documenti dei passanti a Carmagnola,denunciando una possibile truffa.

C’è quindi un testo a firma congiunta con il M5S, relativo agli spazi per la campagna elettorale (“una sola coalizione ha prenotato tutti quelli più idonei”, denunciano le opposizioni), oltre a due interpellanze, una per forza politica, per quanto riguarda la situazione della viabilità nelle frazioni San Michele e San Grato.

“Troppo traffico a San Michele e San Grato”, la denuncia del M5S

Su questo tema, il Movimento 5 Stelle parla di “emergenza traffico”, mentre il Partito Democratico chiede “interventi urgenti per la salute e la sicurezza”, in risposta al sempre crescente traffico di attraversamento, denunciato anche dai residenti nell’area.

Gli altri argomenti sollevati dal M5S riguardano invece il ripristino di dossi, l’efficientamento energetico sul territorio comunale e l’apertura del parcheggio pubblico del condominio “La Galleria”, un tema su cui da anni, periodicamente, i consiglieri pentastellati hanno sollecitato l’Amministrazione.

La Giunta Gaveglio: “superare e smantellare i campi nomadi a Carmagnola”