Via Sommariva nella morsa del traffico: più di 11 mila auto e mille Tir in un giorno

234

I volontari del Comitato civico “Carmagnola Traffico” hanno monitorato per un giorno intero i passaggi di automobili e mezzi pesanti in via Sommariva, a Santa Rita: i risultati sono clamorosi, pari a quasi 4,5 milioni di veicoli all’anno.

Uno spezzone del video realizzato in via Sommariva da Carmagnola Traffico

Oltre 11 mila auto e più di mille Tir in neanche 24 ore: questi i dati reali del traffico in via Sommariva (borgata Santa Rita di Carmagnola), emersi dal monitoraggio puntuale effettuato da parte dei residenti e dei membri del Comitato civico locale.

Abbiamo filmato un tratto della via ininterrottamente per 18 ore, dalle 4:30 di mattina alle 22, contando in totale 11.212 auto e 1.025 mezzi pesanti -specificano tramite il profilo Instagram ‘Carmagnola Traffico’, che da mesi denuncia le criticità della viabilità cittadina- Per contare con precisione tutti i passaggi, ci siamo suddivisi i vari spezzoni di registrazione tra diversi volontari“.

Carmagnola, lettera aperta dei residenti in via Sommariva: “viabilità pericolosa”

Si tratta di un dato che, moltiplicato per 365 giorni, significa oltre quattro milioni di auto in transito ogni anno, più 375 mila mezzi pesanti: numeri impressionanti, contando peraltro che via Sommariva è solamente una delle arterie stradali di una città da neppure 30 mila abitanti.

Le conseguenze? Facilmente immaginabili e già da tempo denunciate dai residenti: rumore, vibrazioni, polveri (anche sottili) e scarsa sicurezza per pedoni e ciclisti.

Carmagnola: “troppo traffico in via Sommariva, è ora di agire!”. Residenti ancora sul piede di guerra

Abbiamo anche presentato la situazione all’Amministrazione a inizio estate, discutendo di possibili soluzioni -aggiungono dal Comitato- Tante promesse, che per ora sono tutte rimaste sulla carta“.

Tra gli interventi ipotizzati nell’immediato -in attesa dell’operatività del primo tratto della Variante Nord Est, che dovrebbe essere realizzata entro il 2023– vi erano controlli ai mezzi pesanti da parte della Polizia locale, monitoraggio dei livelli di inquinamento acustico e dell’aria da parte dell’Arpa, riattivazione del segnalatore di velocità e lavori di manutenzione all’asfalto, nei tratti più sconnessi.

Inquinamento atmosferico, in Italia lo smog uccide 165 persone al giorno