Cascine di Casanova: il Comune di Carmagnola prepara il centenario

499

Per il centenario di fondazione delle cascine di Casanova, edificate negli anni Venti del Novecento nei pressi dell’abbazia cistercense, il Comune di Carmagnola si prepara a organizzare iniziative volte a celebrare la ricorrenza.

Il Comune di Carmagnola vuole approfondire la storia delle cascine di frazione Casanova, per organizzare adeguate celebrazioni in occasione del primo centenario di fondazione

In occasione del primo centenario di fondazione delle cascine di frazione Casanova, il Comune di Carmagnola si prepara a organizzare delle iniziative per celebrare la ricorrenza.

Stando alle prime ricerche, la data di edificazione di gran parte degli edifici, una trentina, risale ai primi anni Venti del secolo scorso, dopo che nel 1920 l’Opera Nazionale Combattenti entrò in possesso della tenuta dell’abbazia cistercense di Santa Maria di Casanova.

La Rete Musei di Carmagnola si amplia al museo di Arte Sacra di Casanova

Un preliminare riscontro della ricerca effettuata dall’Archivio Centrale dello Stato ha individuato nell’anno 1924 quello della prima asta relativa a tali cascine -spiegano dal Comune- Il tutto dovrà comunque essere approfondito di persona, data la grande quantità di documentazione conservata nell’Istituto. Dalla documentazione conservata nell’Archivio storico comunale e dalla letteratura a disposizione non è stato invece possibile ottenere ulteriori informazioni“.

In ogni caso, la Giunta ha già in programma di organizzare iniziative -ricerche storiche, convegni, redazione di testi, mostre- “per ricordare tale ricorrenza, che riveste un ruolo importante nella storia della Comunità carmagnolese“.

Carmagnola: in progetto un nuovo percorso ciclo-pedonale a Casanova

Ruolo ancora più enfatizzato dalla recente battaglia -peraltro non ancora ufficialmente “vinta”- contro il possibile insediamento del deposito nazionale delle scorie radioattive a circa un chilometro di distanza, nei terreni a nord di Casanova, sul confine con Poirino.

Proprio la presenza di edifici centenari, dal valore storico, è infatti uno degli argomenti utilizzati per contrastare il progetto.

Carmagnola: nuova protesta anti-nucleare degli agricoltori a Casanova