Ceresole d’Alba, cittadinanza onoraria a don Giovanni Lisa e Roberto Panetto

218

Il Comune di Ceresole d’Alba ha conferito la cittadinanza onoraria a don Giovanni Lisa e Roberto Panetto, per il loro impegno al servizio degli altri.

cittadinanza onoraria di Ceresole
A Ceresole d’Alba cittadinanza onoraria per don Giovanni Lisa e Roberto Panetto

L’Amministrazione comunale di Ceresole d’Alba, nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale, ha attribuito all’unanimità la cittadinanza onoraria a don Giovanni Lisa e Roberto Panetto: due ceresolesi che hanno dedicato la propria vita al servizio degli altri, in realtà come il Brasile e la Cambogia.

“In modo silenzioso e umile hanno testimoniato i valori più veri e genuini dell’accoglienza e dell’aiuto al prossimocommentano dall’Amministrazione- Ragazzi di strada, donne sole, persone legate alla microcriminalità e al mondo della droga sono stati aiutati dai nostri concittadini, indipendentemente dal loro credo religioso e dalla loro storia, con un programma fatto di educazione scolastica e professionale, partecipazione e responsabilità“. 

Cittadinanza onoraria di Carmagnola a Liliana Segre

Alla seduta del Consiglio comunale ha partecipato Panetto, che in questi giorni è presente a Ceresole e che ha potuto così ritirare di persona il riconoscimento, mentre la targa per don Lisa è stata consegnata ai parenti che vivono in paese.

Nel corso del consiglio è inoltre stata attribuita la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto, simbolo del valore e del sacrificio di troppi giovani combattenti caduti nella prima guerra mondiale e in tutte le guerre. Il riconoscimento è stato ritirato dal gruppo alpini di Ceresole.

Poirino: cittadinanza onoraria ai Carabinieri e al Milite Ignoto