Cinema Elios di Carmagnola, si torna in sala

677

Sabato 5 giugno riapertura (ufficiale) del cinema Elios di Carmagnola: la sala di piazza Verdi propone in cartellone due film pluripremiati.

Elios carmagnola
Il Cinema Elios di Carmagnola riparte il 5 giugno 2021 con il pluripremiato “Nomadland”; capienza ridotta a soli 85 posti

La sala cinematografica Elios di piazza Verdi 4, a Carmagnola, riapre ufficialmente al pubblico con due film pluripremiati e nel pieno rispetto delle normative anti-Covid in vigore.

Sabato 5 giugno, alle ore 20:30, si inizia con la proiezione di “Nomadland” (2020, 108’), per la regia di Chloé Zhao, vincitore tre Oscar e due Golden Globe, anche come miglior film. Lo spettacolo verrà replicato, alla stessa ora, anche domenica 6.

La pellicola narra la storia di una donna che, persi il lavoro e il marito durante la Grande recessione, lascia la città industriale di Empire -nel Nevada- per attraversare gli Stati Uniti occidentali sul suo furgone, facendo conoscenza di altre persone che, come lei, hanno deciso o sono state costrette a vivere una vita da nomadi moderni, al di fuori delle convenzioni sociali.

Nomadland – Il Leone d’Oro a Venezia77 è un viaggio in una Frontiera di speranza

Nel weekend del 12-13 giugno, alle 21, verrà invece proiettata sul grande schermo “The father – Nulla è come sembra” (2020, 97’), regia di Florian Zeller. Il film, un dramma familiare da oscar, ambientato nelle vie residenziali della Londra benestante, racconta di Anne, alle prese con un divertente e bizzarro padre (interpretato da Anthony Hopkins) affetto da demenza senile.

Biglietto unico a 6 euro, con riduzione a 4,50 euro per minori di 12 anni, studenti degli istituti superiori “Arimondi Eula” di Racconigi e del “Baldessano Roccati” di Carmagnola nonché dell’Università della Terza Età di Cambiano.

«Si ricorda che, per godere degli spettacoli in totale sicurezza, i posti saranno limitati a 85: bisognerà presentarsi in biglietteria muniti di mascherina. Restano validi i biglietti omaggio», puntualizzano dall’Elios.

Roberto Ratto

Cinema e teatri abbandonati, alla scoperta dei luoghi della cultura che oggi non riaprono