Coco Cano illustra il nuovo libro di Eduardo Galeano “Chiuso per Calcio”

614

L’artista carmagnolese Coco Cano ha realizzato la copertina dell’edizione italiana del nuovo libro del celebre scrittore uruguaiano Eduardo Galeano, dal titolo “Chiuso per Calcio”, edito da Sur.

chiuso per calcio Galeano
L’illustrazione dell’artista carmagnolese Coco Cano, di origini uruguaiane, per la copertina dell’edizione italiana del libro “Chiuso per Calcio” di Eduardo Galeano

La copertina del nuovo libro “Chiuso per Calcio” -ultima opera del celebre scrittore uruguaiano Eduardo Galeano, in libreria dal prossimo 25 gennaio 2023- è stata illustrata dall’artista carmagnolese Coco Cano, originario di Montevideo e amico dell’autore, di cui aveva già curato la grafica della nuova edizione del suo scritto più famoso “Le vene aperte dell’America Latina”.

Se i milioni di lettori di Eduardo Galeano sanno che le sue passioni oscillavano tra il fervore politico e una fede calcistica incrollabile, gli amici del grande scrittore sapevano altrettanto bene che ogni quattro anni, quando si disputavano i Mondiali di calcio, lui si barricava in casa, non riceveva nessuno e, per essere più chiaro con gli scocciatori inavveduti, appendeva un cartello fuori dalla porta, con su scritto a caratteri cubitali ‘Chiuso per Calcio’“, spiegano dalla casa editrice Sur, che ha pubblicato la versione italiana dell’opera.

Coco Cano illustra la copertina di un libro di Eduardo Galeano

Per tutta la sua lunga carriera, Galeano ha raccontato questa passione in racconti nostalgici, aneddoti spassosi e avvincenti cronache giornalistiche, in cui il calcio è di volta in volta metafora e filtro per affrontare argomenti politici, filosofici, storici, sociali -proseguono- Tutta questa produzione futbolera viene ora riunita per la prima volta in un volume antologico in cui compaiono anche molti testi inediti. Con l’arguzia e l’incisività che contraddistinguono il suo stile, in un centinaio di brevi capitoli fulminanti vediamo sfilare le glorie del passato e gli idoli moderni, il calcio come mito e come business, gli onori e le delusioni. E un bel pezzo di storia, non solo sportiva“.

Il volume è arricchito da un utile e divertente «Glossario» a cura della Redazione de l’Ultimo Uomo, che firma anche l’introduzione.

I bambini e l’Arte nell’atelier di Coco Cano a Carmagnola

Giornalista e scrittore uruguaiano, Galeano dal 1973 è vissuto in esilio in Argentina e in Spagna. All’inizio del 1985 è tornato nel suo Paese, dove ha vissuto fino alla fine dei suoi giorni, nell’aprile 2015.

È autore di numerosi libri, tradotti in varie lingue, che violano spesso le frontiere tra i generi letterari mescolando il racconto e il saggio, la poesia e la cronaca. Ha ricevuto premi prestigiosi in America Latina, Stati Uniti, Europa, tra cui l’American Book Award.

Il calcio per il pianeta, il Reading sensibilizza sul surriscaldamento globale con le nuove divise

Coco Cano è nato a Montevideo nel 1952; oggi vive tra Carmagnola e la capitale dell’Uruguay. Ha studiato all’Accademia Nazionale delle Belle Arti di Montevideo, perfezionando i suoi studi in Spagna e Italia.

Ha lavorato in diversi ambiti della comunicazione e dell’immagine e ricoperto la carica di Assessore alla Cultura e Comunicazione del Comune di Carmagnola; è stato coordinatore della civica Galleria d’Arte contemporanea di Carmagnola “Palazzo Lomellini”.

Ha scritto e disegnato libri per bambini e libri d’arte da collezione. I suoi lavori sono realizzati in diversi supporti (carta, tela, stoffe, legno, ceramica); gli oggetti e le sculture sono realizzate in vetro, legno e ferro. Le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in molti Paesi del mondo.

“Batteremo il cancro”, nuovo libro del carmagnolese Renzo Agasso