Consiglio comunale di Osasio, un’importante variazione di bilancio

213

Si è riunito il Consiglio comunale di Osasio: tra i punti all’ordine del giorno, una variazione al bilancio per la sistemazione degli impianti sportivi e l’acquisto della casa parrocchiale del paese.

Consiglio comunale di Osasio
Si è riunito il Consiglio comunale di Osasio, con tre i punti all’ordine del giorno (foto: sito Comune di Osasio)

Si è riunito il Consiglio comunale di Osasio: tre i punti all’ordine del giorno, tra cui una variazione al bilancio di previsione per il triennio 2021/2023 e al D.U.P. (Documento Unico di Programmazione).

Il sindaco Silvio Cerutti ha aperto la seduta consiliare con il primo punto all’ordine del giorno: una ratifica riguardante la nuova denominazione del Consorzio Covar14, il cui nome per esteso cambierà in “Area Vasta Covar14”, anche se l’abbreviazione non muterà ma resterà “Covar14”. La modifica fa seguito a una legge della Regione Piemonte che prevede che i “vecchi” Consorzi rifiuti cambino il proprio nome con l’aggiunta del nuovo nominativo “area vasta”.

Il secondo punto all’ordine del giorno prevedeva la discussione del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) semplificato per il triennio 2022/2024; come spiegato dal Segretario comunale Anna Negri, questo documento deve essere approvato entro la fine del mese di luglio. Per ora riporta la situazione attuale del Comune, ma verrà sicuramente modificato e aggiornato a fine anno in base al nuovo bilancio che verrà stilato nei prossimi mesi.

L’ultimo punto affrontato dal Consiglio comunale, invece, riguardava una variazione al Bilancio di previsione per il triennio 2021/2023, in cui il Consiglio ha deciso di applicare un avanzo di Amministrazione già vincolato per i seguenti motivi: 111 mila euro per l’acquisto della casa parrocchiale e 20 mila euro per iniziare a sistemare il centro sportivo in vista della nuova concessione per la gestione dello stesso impianto e locale annesso.

Osasio, il Comune cerca nuovi gestori per impianti sportivi e bar

Sono state aperte le buste per la prima gara di appalto del centro sportivo; purtroppo l’unica domanda pervenuta era molto incompleta ed è stata rigettata dalla Commissione -comunica il primo cittadino Silvio Cerutti- Dispiace perché si sono allungati i tempi ma come Amministrazione dobbiamo far fronte alle problematiche (e anche alle critiche) per questa vicenda: è importante avere un’attenzione particolare per individuare una gestione che duri nel tempo“. La gara ripartirà quindi nelle prossime settimane: la speranza è che si presentino più candidati così da avere concorrenza e trovare una soluzione.

Il Comune ha voluto in questo modo mettere mano alle proprie spese per la sistemazione degli impianti sportivi: il gestore nuovo potrà così usufruire anche di finanziamenti da parte di altri enti, oltre alle quote messe da parte dall’Amministrazione -continua il sindaco- Si tratta di un investimento per effettuare migliorie alla struttura, che non verranno subito spesi ma permetteranno di portare avanti bene la gara d’appalto“.

I 111 mila euro, destinati invece all’acquisto della casa parrocchiale del paese, provengono dalla vendita di parte dei terreni comunali: anche in questo caso l’Amministrazione auspica di concludere l’iter in breve tempo così da poter poi passare alla progettazione definitivo-esecutiva.

A fine seduta sono stati ricordati anche i lavori che stanno interessando la piazza principale del paese, piazza Castello: focus del cantiere è la sostituzione della pavimentazione in asfalto con il paviblok, un materiale che somiglia al porfido. Con questo intervento il centro del Comune avrà un nuovo volto.

Osasio, al via i lavori per il rinnovo di piazza Castello