Covid-19, la Fondazione di Comunità di Carmagnola guarda al futuro

1189

Bilancio delle iniziative attivate della Fondazione di Comunità di Carmagnola per fronteggiare il Coronavirus, con uno sguardo al futuro. I ricavati del 5×1000 saranno devoluti al supporto degli studenti carmagnolesi.

Fondazione di Comunità Carmagnola per l'ospedale San Lorenzo
La Fondazione di Comunità Carmagnola ha raccolto finora circa 46 mila euro per l’ospedale San Lorenzo

L’emergenza sanitaria ha coinvolto tutti e noi ci siamo prontamente attivati, grazie all’aiuto di chi ha creduto in noi, per aiutare le persone in difficoltà e per sostenere l’ospedale e gli operatori sanitari in prima linea”. Sono queste le parole di Carlo Boasso, presidente della Fondazione Opera Pia Cavalli, che con il progetto Fondazione di Comunità di Carmagnola ha attivato e coordinato una campagna di raccolta fondi, insieme al Comune di Carmagnola, in favore dell’Ospedale San Lorenzo e un servizio di supporto psicologico gratuito per le famiglie con figli disabili.

Durante questi due mesi i carmagnolesi hanno sostenuto e creduto nella Fondazione di Comunità ed è grazie a loro che abbiamo potuto perseguire la nostra mission –prosegue Boasso- Nata su iniziativa della Fondazione Opera Pia Cavalli Onlus nel 2015, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, la Fondazione di Comunità di Carmagnola ha, infatti, la finalità di promuovere una cultura favorevole al dono, rendendo la donazione non un sacrificio, ma un’opportunità per i cittadini e per lo sviluppo ed il benessere del territorio”.

La Fondazione, insieme al Comune di Carmagnola, ha collaborato al coordinamento della raccolta fondi per l’Ospedale San Lorenzo, che ha permesso ad oggi di raccogliere quasi 46 mila euro.

Con tali donazioni, pervenute da tanti privati cittadini ma anche da aziende del territorio, si è proceduto sinora all’acquisto di 20 caschi CPAP, di materiale disinfettante e igienizzante e, inoltre, sono state consegnate 450 mascherine FFP3 alle case di riposo carmagnolesi, così da contribuire ad aiutare gli operatori sanitari a lavorare in piena sicurezza.
L’ultima importante operazione in ordine di tempo ha riguardato l’acquisto di due apparecchiature per il lavaggio e la disinfezione, destinate all’ospedale San Lorenzo: un macchinario lavaferri e un macchinario lavazoccoli.

Gli operatori del San Lorenzo di Carmagnola ringraziano per gli aiuti di questi mesi

L’impegno sta proseguendo su più fronti: è stato infatti anche avviato un progetto rivolto al sostegno delle famiglie carmagnolesi con figli disabili. La Fondazione ha attivato infatti un servizio di supporto psicologico gratuito (via telefono o Whatsapp/Skype) che va ad integrare altre misure già attivate dall’Asl e dal Comune di Carmagnola.

Il servizio è garantito da una psicologa e psicoterapeuta esperta nella gestione della disabilità in età evolutiva e ha l’obiettivo di prevenire e contenere l’insorgenza del disagio emotivo e del malessere fisico dato dalle persistenti limitazioni che hanno stravolto i ritmi e le abitudini quotidiane delle famiglie con figli disabili durante l’emergenza“, spiegano dalla Fondazione di Comunità di Carmagnola.
È possibile richiedere informazioni e prenotare un colloquio a distanza chiamando il numero 320-4121309 o scrivendo una mail a sticcaletizia@gmail.com dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19.

Inoltre, per aumentare la sicurezza e il benessere di chi lavora in prima linea sul territorio, la Fondazione, con fondi propri, ha acquistato e consegnato alla locale Stazione dei Carabinieri 150 mascherine FFP2. Le mascherine potranno così essere utilizzate dalle Forze dell’Ordine durante lo svolgimento del loro servizio per proteggersi dal Covid19.

Covid-19, aiutare chi aiuta: come farlo sul territorio

Il nostro impegno ora è dedicato a fronteggiare insieme l’emergenza Covid-19, ma con uno sguardo al futuro -conclude Boasso- Abbiamo infatti pensato di destinare la nostra campagna 5×1000 ai ragazzi di Carmagnola, acquistando libri di contenuto sociale e a scopo culturale per le biblioteche delle scuole e strumenti per la didattica a distanza”.

Per destinare il proprio 5×1000 alla Fondazione di Comunità di Carmagnola è sufficiente indicare nell’apposito riquadro del modulo 730, CU oppure il Modello Unico il codice fiscale 84501810018.

Le donazioni a favore della Fondazione di Comunità – Opera Pia Cavalli sono deducibili fiscalmente. Per chi avesse già donato e volesse la ricevuta, è necessario inviare una mail con i propri dati all’indirizzo email operapiacavallionlus@gmail.com.

Per avere maggiori informazioni sui progetti della Fondazione di Comunità di Carmagnola è possibile consultare il sito www.fondazionecarmagnola.it e seguire la pagina Facebook Fondazione Carmagnola.