Covid-19 a Piobesi: chiusa la bocciofila, appello del sindaco alle famiglie

1564

A Piobesi Torinese aumentano i contagi a causa del Covid-19: il sindaco Demichelis chiude la bocciofila e lancia un appello alle famiglie.

Il sindaco di Piobesi chiude la bocciofila per l’emergenza Covid-19.

Bocciofila chiusa e appello alle famiglie di Piobesi per contenere la diffusione del Covid-19 in paese. Secondo il bollettino emanato dal sindaco Fiorenzo Demichelis, i casi positivi sono 44, di cui quattro (asintomatici) nella casa di riposo, stando ai dati aggiornati a ieri sera alle 19.

Pertanto, a seguito del nuovo DPCM, l’Amministrazione piobesina ha deciso di chiudere la bocciofila: si tratta di un luogo al chiuso, quindi a maggior rischio per la diffusione del contagio.

Piemonte, da lunedì scatta il divieto di spostamenti notturni

Come previsto dal Decreto, invece, i bar e i circoli piobesini potranno restare aperti fino alle 18, compresi il Circolo nella frazione di Tetti Cavalloni e quello della Società dei pescatori nei pressi del Lago dei Germani, purché sia sempre garantito il rispetto del distanziamento e di tutte le norme di sicurezza anti-Covid.

Il sindaco Demichelis lancia quindi un appello alle famiglie piobesine: “E’ necessario fare attenzione ai propri figli, che quando escono da casa spesso non usano dispositivi di sicurezza come la mascherina e non mantengono un’adeguata distanza di sicurezza. E’ importante sensibilizzare i ragazzi: ci sono vigili e carabinieri che compiono controlli, ma spesso questo non basta. L’età si abbassa, ci sono anche alcuni bambini positivi. Gli sforzi fatti a scuola diventano così vani: anche il nuovo DPCM sottolinea l‘importanza di restare a casa il più possibile, senza uscire se non per situazioni di necessità“.

Covid-19: la situazione aggiornata dei contagi nel Carmagnolese