Domani i funerali di Vittorio Emanuele di Savoia: il legame con Racconigi

198

Nella giornata di domani si svolgeranno al Duomo di Torino i funerali di Vittorio Emanuele di Savoia, che verrà poi sepolto nella cripta della Basilica di Superga.

Vittorio Emanuele di Savoia
1937- Vittorio Emanuele IV viene presentato al popolo di Racconigi, festeggiato dai genitori Umberto II e Maria Josè del Belgio. In primo piano Vittorio Emanuele III (foto: Franco Senestro – La Bottega del Ciabattino)

Domani, sabato 10 febbraio, sono in programma al duomo di Torino i funerali di Vittorio Emanuele di Savoia, che verrà poi sepolto alla Basilica di Superga.

Figlio dell’ultimo re d’Italia Umberto II e di Maria Josè del Belgio, Vittorio Emanuele è stato uno degli ultimi membri della famiglia Savoia ad avere un legame diretto con il Castello di Racconigi: nel 1937 venne infatti presentato ai cittadini racconigesi, alla presenza dei genitori e del nonno Vittorio Emanuele III.

Racconigi: straordinaria affluenza alla prima edizione di “Libri a Castello”

Il padre Umberto II era nato proprio a Racconigi nel 1904 e nel 1930 ricevette in dono la residenza, in occasione delle sue nozze. La madre, Maria José, nel 1939 fu al centro di un vero e proprio tentativo di colpo di stato, poi sfumato, contro Mussolini e il fascismo, che ebbe il suo culmine in una riunione segreta, che si tenne proprio al Castello di Racconigi.

Il piano prevedeva l’arresto del duce, lo scioglimento del partito fascista, l’abdicazione di Vittorio Emanuele III e la rinuncia di Umberto. Al trono sarebbe salito il piccolo Vittorio Emanuele (IV), figlio dello stesso principe ereditario e di Maria José, che sarebbe diventata reggente –spiega Franco Senestro, autore del blog storico La Bottega del Ciabattino.

Racconigi celebra il compleanno della regina Margherita di Savoia