Fibra ottica in altre quattro frazioni di Carmagnola, partiti i lavori

1899

Sono iniziati i lavori di scavo per portare la fibra ottica in altre quattro frazioni di Carmagnola: Vallongo, Casanova, Tuninetti e Tetti Grandi.

fibra ottica frazioni carmagnola
Sono iniziati i lavori per portare la fibra ottica nelle frazioni di Carmagnola (foto: assessore Massimiliano Pampaloni – Facebook)

Quattro altre frazioni di Carmagnola –Vallongo, Casanova, Tuninetti e Tetti Grandi– saranno servite dalla fibra ottica, per una connessione internet a banda larga e ad alta velocità, utile innanzitutto per smartworking e didattica a distanza.

Nei giorni scorsi si sono infatti sbloccati i lavori del progetto nazionale Open Fiber, annunciato già da alcuni anni, per far avere anche ai residenti in queste aree del territorio carmagnolese la fibra FTTH (quella più veloce e potente), tranne ai Tetti Grandi, dove per ragioni tecniche si avrà solamente, per ora, il collegamento FWA, meno performante.

La fibra internet arriva in quattro frazioni di Carmagnola

Tutti i costi del progetto Open Fiber sono a carico dello Stato, mentre il Comune di Carmagnola fornisce supporto logistico e ha velocizzato tutti i permessi, quando possibile.
Sono circa tre anni che stiamo dietro a questi lavori, tra incontri, fatiche e liti -dichiara l’assessore alla digitalizzazione del Comune di Carmagnola, Massimiliano PampaloniFinalmente ora si scava“.

L’infrastruttura dovrebbe essere pronta entro circa un mese. “Occorrerà poi metterla in funzione -avverte Pampaloni- La stessa Open Fiber farà le gare con i soggetti gestori privati: i residenti nelle frazioni interessate potranno realisticamente sottoscrivere i primi contratti tra fine primavera e inizio estate. Purtroppo sono tempi che non dipendono in alcun modo dal Comune“.

Carmagnola: banda larga anche per la videosorveglianza

Al termine di questo intervento, resteranno ancora “scoperte” alcune frazioni, come la Motta e le Oselle, oltre a case sparse e cascine isolate.
Per quanto riguarda l’area della Motta, l’intervento dipende sempre da Open Fiber, ma in un lotto legato ai lavori per la centralina di Casalgrasso, su cui non ci sono al momento previsioni per quanto riguarda le tempistiche -allarga le braccia l’assessore Pampaloni-
Le Oselle, invece, non sono incluse nelle aree trattate da Open Fiber: pertanto, come Amministrazione, stiamo studiando una soluzione, al pari di quanto fatto nei mesi scorsi a San Michele, San Grato e San Giovanni, dove gli utenti sono soddisfatti”.

A breve, inoltre, sarà migliorata anche la connessione esistente a Santa Rita, con un intervento sempre da parte di privati, sfruttando i lavori per collegare le telecamere del varco di controllo automobilistico presente su via Sommariva.

Prosegue la digitalizzazione del Comune di Carmagnola