Firme contro il deposito di rifiuti radioattivi, lunghe code a Carmagnola

2562

Code ininterrotte da questa mattina ai banchetti di raccolta firme allestiti dal Comitato civico “No al deposito di rifiuti radioattivi a Carmagnola”. Si replica tutti i mercoledì e sabato mattina. Oggi Consiglio comunale aperto (online) sul tema.

Uno dei banchetti di raccolta firme contro il deposito di rifiuti radioattivi a Carmagnola (foto di Enrico Perotti – Il Carmagnolese)

Ha avuto un’adesione oltre ogni aspettativa la prima giornata di raccolta firme contro l’ipotesi di realizzare a Carmagnola il futuro deposito nazionale di rifiuti radioattivi.

Anche l’assessore Alessandro Cammarata tra gli autenticatori delle firme contro il deposito delle scorie nucleari

I banchetti erano stati annunciati solamente nella serata di ieri dal tam tam sui social e Whatsapp da parte del neonato Comitato civico “No al deposito di rifiuti radioattivi a Carmagnola”, che racchiude esponenti di tutte le forze politiche presenti in Consiglio comunale.

Consiglieri (di maggioranza e di opposizione) e assessori che erano oggi ad autenticare le firme raccolte ai banchetti allestiti in piazza Martiri.

Cittadini in coda per firmare (foto di Enrico Perotti – Il Carmagnolese)

Qui, fin dalle 9 del mattino, si sono formate lunghe code di cittadini desiderosi di firmare, per ribadire il “no” della città all’ipotesi del Governo e di Sogin di installare il deposito nazionale delle scorie nucleari sul territorio carmagnolese, in un’area di 150 ettari a nord di Casanova, sul confine con Poirino.

Raccolta firme contro il deposito di rifiuti radioattivi a Carmagnola
Le firme sono raccolte e convalidate dagli assessori e dai consiglieri comunali, di tutte le forze politiche

Nonostante il freddo pungente, e nel rispetto delle norme anti-contagio, la raccolta firme è proseguita tutta la mattina. A firmare, oltre a tanti carmagnolesi, anche i residenti nei Comuni dei dintorni, oggi presenti in città per il mercato ambulante del sabato.

I gazebo della petizione anti-nucleare saranno replicati tutti i mercoledì e sabato mattina, in occasione dei prossimi mercati ambulanti di Carmagnola.

Raccolta firme contro il deposito di rifiuti radioattivi a Carmagnola
Le code ai gazebo allestiti in piazza Martiri dal Comitato civico contro il deposito delle scorie nucleari a Carmagnola

In prima linea anche il sindaco Ivana Gaveglio, che ha ribadito ancora una volta che Carmagnola non intende accettare il progetto e farà valere le proprie ragioni, tecniche e politiche, in ogni sede.

Raccolta firme contro il deposito di rifiuti radioattivi a Carmagnola
Il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, ai banchetti di raccolta firme contro il deposito nucleare (foto di Enrico Perotti – Il Carmagnolese)

Intanto è stata trovata una soluzione tecnico-organizzativa per rendere pubblica e “aperta” la seduta straordinaria del Consiglio comunale in programma oggi, alle ore 15, e interamente dedicata al tema del deposito nucleare.

Tutti i cittadini, collegandosi alla pagina Facebook del Comune di Carmagnola, potranno infatti assistere in diretta alla seduta e, tramite la chat, porre le loro eventuali domande all’Amministrazione e al Consiglio.

Consiglio comunale contro il deposito nucleare a Carmagnola

Una volta terminato il dibattito istituzionale tra i consiglieri, con la discussione dell’ordine del giorno contro il deposito dei rifiuti radioattivi presentato da tutte le forze politiche, provvederemo a rispondere a una selezione di domande da parte dei cittadini, in modo da rendere il più partecipato possibile questo momento“, ha annunciato il sindaco Gaveglio.

Deposito nazionale delle scorie nucleari, è pubblica la mappa dei 67 siti idonei in Italia