Carmagnola: Fratelli d’Italia fa quadrato, Collo fiduciario cittadino

779

I vertici di Fratelli d’Italia sono intervenuti a Carmagnola per accogliere i tre nuovi consiglieri comunali e l’assessore Cammarata. Bartolo Collo è stato nominato referente cittadino del partito.

conferenza stampa fratelli d italia carmagnola
La conferenza stampa di presentazione del nuovo gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale a Carmagnola: in prima fila, da sinistra, Albani, Cammarata, Tuninetti e Gerbino (ph. Riccardo Gandiglio – Il Carmagnolese)

Questa scelta rende granitica la rappresentanza del centro-destra nella maggioranza che sosterrà la Gaveglio adesso e alle prossime elezioni”: così il segretario provinciale di Fratelli d’Italia, Fabrizio Bertot, è intervenuto a Carmagnola, nel corso della conferenza stampa che ha presentato ufficialmente la nascita del gruppo FdI in Consiglio comunale (composto da Gerbino, Tuninetti e Albani) e l’ingresso nel partito di Giorgia Meloni anche dell’assessore Alessandro Cammarata.

Bartolo Collo, nuovo fiduciario cittadino FdI a Carmagnola
Bartolo Collo, nuovo fiduciario cittadino FdI a Carmagnola

L’ex assessore al bilancio e alla cultura della Giunta Surra, Bartolo Collo, già reggente insieme a Mario Scaglione e figura storica della Destra carmagnolese, è stato scelto come nuovo fiduciario cittadino.
Nessun altro, quindi, riveste cariche ufficiali sul territorio” è stato sottolineato. Bertot ha puntualizzato: “le cariche fiduciarie precedenti di chi mi ha preceduto sono scadute a luglio quando la Meloni mi ha chiesto di occuparmi della Provincia di Torino“.

E’ intervenuta anche l’onorevole Augusta Montaruli, ribadendo ulteriormente il supporto del partito ai nuovi arrivati: “La nostra è stata una scelta ampiamente condivisa, fin dai vertici regionali e nazionali: non siamo passati sulla testa di nessuno sul territorio; sappiamo perché siamo qui a Carmagnola e cosa stiamo facendo“.

La deputata di Fratelli d’Italia ha quindi respinto le contestazioni interne al partito, rivolgendosi sia a Scaglione che al consigliere regionale Davide Nicco, già sindaco di Villastellone, che nelle scorse ore avevano espresso la loro contrarietà all’ingresso degli ex forzisti.
Lascio a Nicco il beneficio di essere entrato da poco nel partito e di non conoscere forse ancora bene le regole -ha sottolineato- Scaglione è stato ascoltato, ma non era sua la possibilità di prendere una decisione in merito“.

La parola è quindi passata ai neo-consiglieri di FdI e all’assessore Cammarata, che ha ribadito il pieno supporto all’attuale Amministrazione e la fedeltà anche in vista delle prossime elezioni comunali, previste nella primavera 2021: “E’ superfluo domandarci se appoggeremo o meno Ivana Gaveglio alle prossime elezioni: stiamo lavorando tutti bene, non vedo motivi per cambiare“.

Carmagnola: Cammarata e tre consiglieri comunali passano a Fratelli d’Italia

Al termine della conferenza, comunque, Mario Scaglione ha ulteriormente replicato, inviando una nuova dichiarazione agli organi di stampa: “Quale componente dell’Assemblea nazionale FdI, smentisco che questa operazione sia stata condivisa sul territorio carmagnolese“.