Al via i lavori per il nuovo hospice Faro di Carignano

290

Avviato il cantiere all’ex ospedale San Remigio di Carignano per creare una struttura hospice in grado di garantire maggiore accessibilità alle cure palliative sull’intero territorio dell’Asl TO5. L’intervento verrà terminato in un anno, per un investimento di oltre tre milioni di euro.

Hospice Carignano
L’ingresso dell’ex ospedale di San Remigio, a Carignano, dove verrò realizzata una struttura per le cure palliative a servizio di tutto il territorio dell’Asl TO5.

È stato ufficialmente avviato il cantiere per la realizzazione del nuovo hospice all’ex ospedale San Remigio di Carignano, un progetto a cui la Fondazione Faro sta lavorando da lungo tempo.

Disporrà di 14 posti letto e si svilupperà su un’area di oltre 1.500 metri quadrati.
«Coprirà l’intera zona dell’Asl TO5, che al momento non dispone di hospice -spiegano il presidente della Fondazione Faro, Giuseppe Cravetto, e il segretario generale, Paolo RavizzaPer questo motivo abbiamo individuato in Carignano la location ideale per la realizzazione della nuova struttura, che rispecchia la mission primaria della Faro: rendere sempre più accessibili le cure palliative alla popolazione, riducendo i tempi di attesa e migliorando l’assistenza offerta. Inoltre, verrà avviato anche un ambulatorio di cure palliative, sempre all’interno del complesso».

Gli interventi, oltre alla creazione di 14 stanze con bagno interno, prevedono una ristrutturazione completa dell’ex ospedale San Remigio, sia dal punto di vista edilizio che impiantistico: attualmente infatti l’edificio è utilizzato parzialmente e solo al piano terra, mentre le restanti parti sono in disuso.

Il termine dei lavori è previsto per il 30 giugno 2021, con un costo complessivo di realizzazione di 3,2 milioni di euro.

Un hospice da 14 posti letto a Carignano

Il recupero edilizio metterà anche in evidenza il valore storico-artistico dell’ex ospedale di Carignano e, a lungo termine, consentirà di accorpare i vari servizi dell’Asl TO5 presenti nel Comune di Carmagnola, trasferendoli in un’unica sede.

La struttura sarà intitolata alla memoria di Alfredo Cornaglia, che con la sua generosità ha permesso il raggiungimento di questo traguardo: l’hospice verrò infatti realizzato grazie al lascito del professore a favore della Faro e gestito dalla Fondazione Compagnia di San Paolo.