Il voto nei Comuni del Carmagnolese: aggiornamenti in tempo reale sulle elezioni amministrative 2024

168

La “maratona” post-elettorale online de Il Carmagnolese per seguire l’esito del voto nei Comuni del territorio in cui si sono svolte le elezioni amministrative 2024, con aggiornamenti in tempo reale.

risultati voto comuni carmagnolese elezioni
Aggiornamenti in tempo reale sul voto nei Comuni dell’area carmagnolese – Elezioni amministrative 8-9 giugno 2024 [foto: Anci]
Nel weekend appena trascorso -in parallelo con le elezioni europee e con quelle regionali- in dieci Comuni dell’area carmagnolese i cittadini sono stati chiamati al voto anche per scegliere il sindaco e rinnovare il Consiglio comunale.

Di seguito gli aggiornamenti in tempo reale, a cura della Redazione, fino all’esito finale di questa tornata di elezioni amministrative, che hanno coinvolto Castagnole Piemonte, Ceresole d’Alba, Faule, Pancalieri, Piobesi Torinese, Poirino, Polonghera, Pralormo, Villastellone e Vinovo.

In dieci Comuni del Carmagnolese si va al voto l’8 e il 9 giugno

Gli aggiornamenti in tempo reale dai Comuni e dai seggi

Ore 00:15 – Si conclude la maratona elettorale locale de “Il Carmagnolese”

Si conclude qui la maratona elettorale locale de “Il Carmagnolese”. Dalle prossime ore saranno pubblicati gli articoli di approfondimento e le interviste a vincitori e vinti in ciascun Comune del territorio.

Ore 00:10 – MIDOLLINI PASSA AL PRIMO TURNO: VINCE LA CONTINUITA’ CON GUERRINI

Gli ultimi voti sono decisivi per evitare il ballottaggio a Vinovo: Maria Grazia Midollini, vicesindaca della Giunta Guerrini, è stata eletta alla guida del Comune con il il 50,46% dei voti. Staccati gli altri tre candidati.

Ore 23:50 – Vinovo ancora in sospeso

Resta ancora in sospeso l’esito del voto a Vinovo, con le schede di un solo seggio ancora da scrutinare e la vicesindaca Midollini a un passo dall’elezione al primo turno: è al 49,99%. Se dovesse restare sotto il 50%+1 dei voti, gli elettori sarebbero nuovamente chiamati al voto tra due settimane per il ballottaggio. Intanto il sindaco uscente Guerrini è il più votato, con oltre 300 preferenze a livello comunale, che fanno il paio con i 1.356 voti presi in città alle Regionali, come candidato della lista Cirio.

Ore 22:55 – Midollini al 49,98% quando mancano tre sezioni

Elezioni sul filo di lana a Vinovo per quanto riguarda la possibile elezione al primo turno di Maria Grazia Midollini, vicesindaca uscente, che al momento è accreditata del 49,98%, quando mancano all’appello tre sezioni elettorali. Sono già oltre 1600 i voti di vantaggio su Zanini, seconda.

Ore 22:00 – Vinovo andrà al ballottaggio? Midollini spera nel “colpaccio”

A Vinovo, con sette seggi chiusi su 11, Midollini raggiunge il 49,7% dei voti e si avvicina alla possibile elezione al primo turno. Staccati tutti i tre rivali, con Zanini al 21,6%, Piardi che sale al 17,3 e Maffucci in caduta libera, attestandosi all’11,4%. Decisive le ultime quattro sezioni per capire se si andrà o meno al ballottaggio tra due settimane.

Ore 21:40 – PADALINO BATTE MOLLO E DIVENTA PRIMO CITTADINO DI POIRINO

La tendenza di inizio scrutinio è stata confermata: Nicholas Padalino ha battuto la sindaca uscente Angelita Mollo e diventa il nuovo Primo Cittadino di Poirino. Alla fine sono 736 i voti di distacco: 2.969 quelli per Padalino, pari al 57,1%; 2.233 quelli di Mollo, pari al 42,9%. L’ex assessore di Mollo, ora sindaco, potrà contare su una maggioranza di 11 consiglieri della sua lista “Civica Mente”, mentre “La Svolta” ne avrà 5.

Ore 21:25 – Boom di preferenze a Villastellone per Villa, Ristaino e Gaeta 

A Villastellone -stando ai primi risultati dai seggi, ancora non ufficiali- tra i candidati a consigliere i più votati vi sono al momento Federica Villa, Domenico Ristaino, Cosimo “Coco” Gaeta e Marco Fasano. Più staccate Costa, Nicco, Carbone e Valsania.

Ore 21:20 – PLEBISCITO PER PRINCIPI, RICONFERMATO ALLA GUIDA DI VILLASTELLONE

Arriva anche la certificazione ufficiale del Ministero: Francesco Principi ha trionfato alle elezioni comunali di Villastellone, vincendo con l’85,6% (2.122 voti) sullo sfidante Paolo Virano, fermo al 14,4% (358 voti).

Ore 21:15 – CHIARA MASIA ELETTA SINDACA A CERESOLE D’ALBA

Con un netto risultato -il 62,5% dei voti- Chiara Masia e la lista “Ceresole nel cuore” hanno vinto le elezioni amministrative di Ceresole d’Alba, incassando una maggioranza di 7 consiglieri. 708 i voti a favore della neo-sindaca, che ha distanziato il giornalista Luis Cabases, fermo al 37,5% (425 voti), e la sua lista “Evviva Ceresole”, che potrà contare su tre consiglieri. Dati Ministero dell’Interno.

Ore 21:10 – I dati ufficiali di Poirino confermano il vantaggio di Padalino

I primi dati ufficiali dello spoglio a Poirino, relativi a tre sezioni su nove, danno Nicholas Padalino in vantaggio di 355 voti su Angelita Mollo. Al momento l’ex assessore è attestato al 59,9%, contro il 40,1% della sindaca uscente. I rumors danno per costante questo divario pressoché in ogni seggio, cosa che porterebbe a un cambio sulla poltrona di Primo Cittadino poirinese.

Ore 20:55 – Vinovo: Midollini allunga ancora e si avvicina al 50%

I dati della terza sezione scrutinata (su 11 totali) sono favorevoli alla vicesindaca uscente Maria Grazia Midollini, che si porta così al 49,15%. In recupero Piardi, che scavalca temporaneamente Maffucci al terzo post.

Ore 20:45 – A Ceresole Cabases si complimenta con Chiara Masia

Il Ministero dell’Interno non ha ancora diffuso i dati ufficiali, ma il candidato di “Evviva Ceresole” Luis Cabases si congratula con la sfidante Chiara Masia, che pare aver vinto la corsa alla poltrona di sindaco: «Ceresole ha bisogno di un buon governo e noi faremo la nostra parte», dichiara l’ex giornalista catalano.

Ore 20:40 – Villastellone, Virano: «sconfitta inevitabile»

Raggiunto telefonicamente da Il Carmagnolese, il candidato di “Villastellone Nuova” parla di «sconfitta ormai inevitabile» contro il sindaco uscente, Francesco Principi. Intanto sono arrivati i risultati di altri due seggi: quando ne manca solo uno alla fine, Principi è in vantaggio per 1.633 voti (85,1%) contro i 285 di Virano (14,9%)

Ore 20:30 – Nessun ritrovo al Comitato elettorale di Mollo a Poirino

È stato annullato il ritrovo previsto questa sera al Comitato elettorale di Angelita Mollo, a Poirino. Voci interne a “La Svolta” parlano di una dura sconfitta in arrivo per la sindaca uscente. Da qui la decisione.

Ore 20:20 – UFFICIALE: FIORENZO DEMICHELIS CONFERMATO SINDACO DI PIOBESI TORINESE

Anche il sito del Ministero dell’Interno conferma ufficialmente la vittoria di Fiorenzo Demichelis, sindaco uscente, alle elezioni comunali di Piobesi Torinese. Si è imposto con 1.093 voti, il 52,3%, rispetto ai 996 di Giancarlo Caselli, al 47.7%. In totale sono stati 2.089 i voti validi. Otto saranno i consiglieri di “Viviamo Piobesi” -i più votati sarebbero Elena Mattio, Riccardo Gandiglio, Elena Balaudo e Antonio Ghione. Quattro i rappresentanti di “Continuità e Rinnovamento”, all’opposizione.

Ore 20:00 – EMMA BURZIO DIVENTA SINDACA A PRALORMO

La vicesindaca uscente Emma Burzio ha vinto le elezioni comunali a Pralormo, incassando il 59,42% dei voti (590 su 993 validamente espressi). Decisamente distanziati gli sfidanti Renzo Antolini, fermo al 35,35%, e Ruggiero Lattanzio, al 5,24%. In Consiglio entrano le liste “Per Pralormo”, legata a Burzio, con sette consiglieri, e “Pralormo Più” di Antolini con tre.

Ore 19:40 – A Poirino Mollo in difficoltà contro Padalino?

Alcune voci non ufficiali che filtrano dai Comitati elettorali di Poirino indicano una partenza difficile per la sindaca uscente di Poirino, Angelita Mollo, che sarebbe indietro nei primi conteggi rispetto al suo ex assessore Nicholas Padalino.

Ore 19:35 – Demichelis verso la riconferma a Piobesi

I conteggi effettuati dal Comitato elettorale di Demichelis indicano che il sindaco uscente avrebbe preso il largo nella terza (e ultima) sezione elettorale, allungando sullo sfidante fino a chiudere con circa 100 voti di distacco. Anche Caselli pare abbia già ammesso la sconfitta. A breve dovrebbero arrivare i dati ufficiali.

Alcuni candidati della lista a sostegno di Demichelis sorridono alla prospettiva della riconferma del sindaco uscente di Piobesi Torinese

Ore 19:30 – I primi voti di lista a Vinovo

Stando sempre alle due sole sezioni finora scrutinate, la lista “Uniamo Vinovo” (a sostegno di Midollini) si attesta oltre il 42% del totale dei voti di lista. Seguono, ben distanziate, la civica “Zanini sindaco” al 18%, il listone di centrosinistra e M5S a sostegno di Maffucci al 15,7%, “Vinovo ci siamo” di Piardi al 10,3%, “Centrodestra per Vinovo” (con Zanini) al 9,6% e “Vinovo Progressista” (Midollini) al 4,1%.

Ore 19:20 – Piobesi si prepara a un verdetto “al fotofinish”

Anche la terza sezione elettorale di Piobesi Torinese ha chiuso i conteggi delle elezioni regionali e si avvia a scrutinare le schede azzurre, che decreteranno il nuovo sindaco tra Demichelis e Caselli: al momento il primo è in vantaggio di soli 34 voti. Anche questa volta, dunque, si prospetta una sfida al fotofinish.

Ore 19:00 – I primi dati da Villastellone, Principi dilaga

Essendo quasi concluso lo spoglio delle Regionali, con il successo personale dell’ex sindaco Davide Nicco candidato per Fratelli d’Italia, a Villastellone si apre il conteggio per le Comunali. I primi dati -relativi a due sezioni su cinque- indicano una possibile partita “senza storia”: su 925 voti scrutinati, il sindaco uscente Francesco Principi ne ha incassati 821, pari all’86,8%. A Virano solo 125 preferenze, il 13,2%.

Ore 18:55 – A Piobesi solo 34 voti separano i due candidati

Mentre una delle tre sezioni elettorali è ancora ferma allo spoglio delle Regionali, arriva già il dato relativo agli altri due seggi per quanto riguarda la sfida per la poltrona di Primo Cittadino di Piobesi Torinese. “Viviamo Piobesi”, la lista del sindaco uscente Fiorenzo Demichelis, risulterebbe in vantaggio di 34 voti su quella dello sfidante Giancarlo Caselli: 708 contro 674. Peraltro nel 2019 Demichelis vinse proprio di 34 voti (1.164 contro 1.130).

Ore 18:50 – Spoglio al via anche a Ceresole d’Alba

Hanno preso il via anche a Ceresole d’Alba le operazioni di scrutinio delle schede per le elezioni comunali. Di fronte Luis Cabases e Chiara Masia, con due liste civiche.

Ore 18:45 – A Vinovo parte forte Midollini

Con le prime due sezioni complete su 11, per un totale di 1.142 voti scrutinati, la vicesindaca uscente Maria Grazia Midollini parte in testa, facendo registrare il 46,1% dei consensi. Segue Zanini al 28,3%, quindi Maffucci al 15,5% e Piardi al 10,2%. Avendo più di 15 mila abitanti, Vinovo andrà al ballottaggio qualora nessun candidato ottenga il 50%+1 dei voti al primo turno.

Ore 18:35 – PALETTO È IL NUOVO SINDACO DI PANCALIERI

Con 604 voti, pari al 58,8%, Piero Giovanni Paletto è stato eletto sindaco di Pancalieri, battendo lo sfidante Andrea Giordanengo, che nel conteggio finale risulta staccato di 180 voti. Alla lista “Bene Comune” vanno quindi 7 consiglieri; tre invece i seggi riservati a “Tradizione e Sviluppo – Uniti per Pancalieri”, all’opposizione. In totale sono stati 1028 i voti validi, su un totale di 1.101 pancalieresi che si sono recati alle urne. Lo certifica anche il sito del Ministero dell’Interno.

Ore 18:15 – Avviato lo scrutinio a Pralormo: tre gli aspiranti sindaco

Concluso lo spoglio delle Regionali, a Pralormo è partito lo scrutinio delle schede delle elezioni amministrative. I votanti sono stati circa un migliaio, tre i candidati sindaco in corsa.

Ore 18:00 – A Pancalieri Paletto avanti di 80 voti a metà spoglio

Sono arrivati i risultati della prima delle due sezioni elettorali del Comune di Pancalieri: Piero Giovanni Paletto (lista Bene Comune) ha riportato 282 voti, pari al 58,3%, ottanta in più rispetto allo sfidante Andrea Giordanengo (Tradizione e Sviluppo – Uniti per Pancalieri), al 41,7%.

Ore 17:30 – Già eletti i sindaci di Castagnole, Faule e Polonghera

Avendo ampiamente superato il quorum minimo di affluenza richiesto per legge, risultano automaticamente eletti i sindaci dei Comuni in cui c’era un solo candidato: si tratta di Mattia Sandrone a Castagnole Piemonte, Chiara Boretto a Faule e Valerio Novaresio a Polonghera.

Ore 17:30 – Le affluenze

Questi i dati dell’affluenza alle urne nei Comuni coinvolti. Provincia di Torino: Castagnole Piemonte 65,36%; Ceresole d’Alba 66,82%, Faule 73,60%, Pancalieri 59,97%; Piobesi Torinese 66,23%; Poirino 64,47%; Polonghera 67,28%, Pralormo 62,81%; Villastellone 70,72%; Vinovo 63,53%
In quasi tutti i paesi si registra una diminuzione di votanti rispetto all’ultima tornata amministrativa, tranne a Castagnole e, marginalmente, a Faule.

Elezioni europee 2024, i risultati a Carmagnola