La Filarmonica Piobesina riparte con le iscrizioni e con un concerto

1163

La Società Filarmonica Piobesina riprende le sue attività: sono aperte le iscrizioni per imparare a suonare uno strumento e per entrare a far parte del gruppo delle majorettes. Un concerto in piazza a ottobre.

Filarmonica Piobesina
La Società Filarmonica Piobesina, durante un evento al castello di Racconigi con i musicisti e le majorettes dell’Associazione

La Società Filarmonica Piobesina avvia i nuovi corsi per chi fosse interessato a imparare a suonare uno strumento e il gruppo delle majorettes apre anche le iscrizioni per le bambine e le ragazze incuriosite dalla loro attività.

La Banda di Piobesi, fondata nel 1846, non ha mai interrotto il suo percorso musicale negli anni e ha sempre allietato i concittadini nelle varie occasioni di festa; per un certo periodo, a fine Ottocento, i componenti della Filarmonica hanno anche coperto il ruolo di pompieri nel Comune di Piobesi. Tra i momenti in cui ha dovuto però interrompere la propria attività c’è sicuramente lo stop forzato a causa della pandemia.

Con il mese di settembre 2021, ora, la Filarmonica riapre le iscrizioni per gli interessati alla musica e a tutti coloro che vogliono imparare a suonare uno strumento, a partire dai cinque anni in su. Le lezioni degli strumenti a fiato e delle percussioni si svolgeranno in piazza Paracleto, all’interno dei locali in cui si riunisce la Banda; gli orari dei corsi individuali saranno da pianificare insieme agli insegnanti.

A Piobesi riparte il progetto giovanile “Spazio al centro”

Anche il gruppo delle majorettes dell’Associazione invita bambine e ragazze incuriosite a contattarle per partecipare alle loro attività. Le majorettes accompagnano la Banda con danze e coreografie di gruppo.

Ci sono tre gruppi: quello con le majorettes più piccole, in cui possono entrare bambine dal terzo anno di asilo in su; quello delle “mezzane”, che ha inizio dalla quarta elementare; e poi quello delle majorettes grandi, a cui possono partecipare le ragazze della terza media e oltre“, spiega Cristina Oddenino, la mazziera del gruppo, che coordina tutte le altre giovani.

Con la pandemia abbiamo dovuto affrontare l’impossibilità di trovarci di persona per suonare e ballare insieme -racconta Oddenino- Quindi abbiamo realizzato dei video in cui i musicisti suonavano parte del loro repertorio e noi majorettes eseguivamo alcune coreografie: i filmati sono poi stati montati insieme e caricati sui social. Uno è stato anche realizzato con i nostri amici di Venzone“.

Venzone è il Comune del Friuli Venezia Giulia con cui Piobesi è gemellato: lo stretto legame che in particolare hanno stretto le due società filarmoniche risale al 1976, anno in cui si era verificato il terremoto in quella regione. Molti piobesini erano partiti come volontari per andare ad aiutare i venzonesi, e da quel triste evento è però nato un sodalizio ormai decennale.

Biodigestore a Piobesi: dove eravamo rimasti?

Sabato 16 ottobre invitiamo tutti al concerto della Banda e delle majorettes che stiamo preparando: è una sorta di anticipazione dello spettacolo in onore di santa Cecilia, che solitamente organizzavamo a novembre nella bocciofila. Quest’anno, a causa delle normative anti-Covid, abbiamo deciso di anticiparlo per poterlo fare all’aperto, dove è più facile mantenere il distanziamento“, aggiunge la mazziera dell’Associazione. L’appuntamento è alle ore 16 in piazza Donatori di sangue.

Abbiamo ripreso le prove, seppur con il distanziamento necessario, e sono presenti molti giovani: l’eterogeneità del gruppo e la presenza di diverse età al suo interno rendono il gruppo molto affiatato e variegato“, conclude Oddenino.

Per avere maggiori informazioni in merito può contattare lei (340-5123771) oppure Diego Bruno, maestro della Filarmonica dal 2014 (349-8731881).

Piobesi, il tradizionale concerto di Natale si sposta sulla web radio