La Loggia, un milione di euro per rifare l’illuminazione pubblica

806

Il Comune di La Loggia ha dato il via a un progetto di riqualificazione dell’intero impianto di illuminazione pubblica, con un investimento che supera il milione di euro. Previste anche postazioni per la ricarica di auto e bici elettriche.

la loggia illuminazione
A La Loggia verrà rinnovato l’intero impianto di illuminazione comunale, con benefici dal punto di vista economico ed ambientale.

L’Amministrazione di La Loggia ha dato il via ad in progetto di ammodernamento e riqualificazione dell’intero impianto di illuminazione pubblica del paese.

L’investimento previsto per il progetto supererà il milione di euro: il Comune sta già preparando il bando di gara per individuare le aziende a cui verranno affidati i lavori.

Gli obiettivi del progetto sono quelli di migliorare la circolazione stradale e raggiungere un livello di efficienza energetica più performante dal punto di vista della gestione dei consumi e della spesa.

Sono stati proprio gli elevati consumi dell’attuale illuminazione, circa 300 mila euro all’anno, che hanno suggerito l’adeguamento delle strutture, per consentire il duplice risultato di un risparmio economico e di una riduzione delle emissioni nocive in atmosfera.

Accordo di Parigi, a che punto siamo con le emissioni di CO2

Il nuovo impianto estremamente innovativo verrà collegato in rete in modo da poter individuare in tempo reale eventuali anomalie o lampade guaste.

É anche prevista l’installazione di postazioni per la ricarica di auto e bici elettriche a favore della mobilità sostenibile.

Un ringraziamento particolare va ai nostri uffici tecnici, per aver supportato l’Amministrazione in questo progetto -dichiarano dal Comune- Abbiamo già iniziato un percorso di risparmio energetico con la sostituzione di tutti i corpi illuminanti degli edifici pubblici con lampade a Led e siamo felici di proseguire su questa linea che unisce il risparmio economico alla sostenibilità ambientale”. 

Città elettriche, a che punto siamo a mobilità sostenibile in Italia?