Locali sfitti a Carmagnola, un piano contro la desertificazione commerciale

519

Una delle prime attività del nuovo Distretto del Commercio di Carmagnola riguarda il contrasto alla desertificazione commerciale, intervenendo sul locali sfitti.

locali sfitti a carmagnola
Comune di Carmagnola e Ascom, tramite il Distretto del Commercio, promuovono un censimento dei locali sfitti, per intraprendere azioni di contrasto alla desertificazione commerciale

Tra le iniziative strategiche del nuovo Distretto del Commercio di Carmagnola c’è un’azione specifica che riguarda i locali sfitti, per mitigarne la presenza e contrastare il fenomeno della cosiddetta “desertificazione commerciale“.

Le ricognizioni effettuate nell’ambito del Distretto di Carmagnola hanno evidenziato la presenza di alcuni locali commerciali sfitti: una situazione non grave che deve però essere arginata prima che possa diventare endemica e abituale“, commentano i tecnici.

Il contrasto alla desertificazione può avere effetti positivi sulla capacità attrattiva di Carmagnola, rilanciandone il comparto commerciale. Per questo sono state programmate alcune specifiche azioni, che verranno messe in pratica dal Comune già nei prossimi mesi.

Annunciati i primi progetti del nuovo “Distretto del Commercio” di Carmagnola

Si procederà innanzitutto a effettuare il censimento e l’individuazione planimetrica dei locali commerciali sfitti -proseguono i tecnici comunali e dell’Ascom- Il primo intervento sarà quindi quello di mettere in contatto i proprietari degli sfitti con imprenditori di possibili attività commerciali, anche temporanee“.

Il Distretto del Commercio, nello specifico, potrà fornire consulenze specifiche e favorire l’inserimento di attività commerciali che possano completare l’offerta merceologica carmagnolese, a seguito di una ricognizione degli esercizi commerciali già presenti.

Ma non solo: l’idea è anche quella di utilizzare le vetrine sfitte come spazi promozionali del Distretto, con vetrofanie, pubblicità e simili, analogamente a quanto già sperimentato su alcuni locali in occasione della Fiera del Peperone 2021.
I negozi sfitti potranno anche ospitare installazioni per eventi temporanei e promozionali dei vari stakeholder del territorio.

La Regione riconosce e finanzia il Distretto del Commercio di Carmagnola

Non è da escludere, infine, qualche forma di agevolazione economica, ad esempio tramite una fiscalità di vantaggio a chi occupa locali sfitti, dando priorità per i luoghi strategici per il Commercio al dettaglio carmagnolese.

La ricognizione dei locali sfitti a Carmagnola sarà effettuata nei primi mesi del 2022. A partire dal mese di giugno del prossimo anno verrà quindi convocato un Tavolo tematico ad hoc, che scandirà nel tempo le azioni da mettere in campo. L’azione avrà durata triennale, senza soluzione di continuità e secondo le necessità.

Il budget previsto per questa azione ammonta a 15 mila euro nei tre anni, con una spesa maggiore all’inizio. La copertura finanziaria dell’iniziativa sarà definita nei primi incontri della Cabina di Regia del Distretto del Commercio carmagnolese.

Definita l’organizzazione del Distretto del Commercio di Carmagnola