Eraldo Ghietti in personale a Carignano con “Intus Legere”

254

Dal 12 al 27 settembre 2020 la sala mostre della biblioteca di Carignano ospita la personale “Intus Legere” dell’artista carignanese Eraldo Ghietti, designer, pittore e illustratore.

Eraldo Ghietti in mostra a Carignano
L’artista carignanese Eraldo Ghietti espone nella sala mostre della biblioteca di Carignano con la personale “Intus Legere”, dal 12 al 27 settembre 2020.

Sabato 12 settembre 2020 alle ore 17:30 nella sala mostre della biblioteca civica di Carignano (in via Frichieri 13, all’interno del palazzo municipale) è in programma l’inaugurazione della personale dell’artista carignanese Eraldo Ghietti.

La mostra -dal titolo “Intus Legere“- sarà visitabile dal 12 al 27 settembre 2020, secondo i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 14:30 alle 17:30; il sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; la domenica dalle 15 alle 18.

Eraldo Ghietti, nato a Carignano nel 1949 è musicista, designer, fotografo, stilista e pittore. Dopo essere stato consulente e collaboratore delle maggiori realtà internazionali nel settore della creazione fashion/textile, da alcuni anni vive tra le colline dell’Astigiano.

Qui ha dato respiro alla sua vena artistica, dedicandosi al design, alla pittura e all’illustrazione esponendo le creazioni in importanti città quali Torino, New York, Parigi, Vienna, Cannes, Marsiglia e Tolone.

La sua creatività non si limita al segno e al colore, ma si esprime anche nella parola dei brevi racconti ironici e fanta/surreali, portando a definire il suo lavoro “Manifesto vivente della libertà artistica”.

Parafrasando Sartre, lo si potrebbe definire un artista condannato a essere libero -descrivono dal Comune di Carignano- Il suo percorso non si limita a un solo soggetto, quadri e disegni sono strutturati come un sogno che si arricchisce di una doppia lettura, una critica e una visiva, lasciandosi guidare dall’immaginazione con figure tragicomiche, subliminali e zen, fatte di associazioni e ricordi vari con riferimenti alla storia dell’arte, alla street art e al comic design, il tutto rispecchiando totalmente la sua concezione di vita odierna“.

Primo Maggio 2020: 14 murales dedicati agli operatori sanitari, lavoratori in prima linea nella lotta al COVID-19