Ottimi risultati per il servizio d’igiene urbana STR del 2023

150

La società STR, che gestisce il servizio d’igiene urbana nei territori del COABSER, ha pubblicato i risultati raggiunti nel 2023: migliore performance e meno costi sostenuti. 

I territori del COABSER sono già in linea con gli obiettivi di pulizia urbana fissati per il 2025

La società STR (Sviluppo Tecnologia Ricerca) ha pubblicato i risultati del servizio di igiene urbana raggiunti nel 2023, che già mostrano l’allineamento con gli obiettivi regionali previsti per il 2025.

La società STR svolge, su incarico dei propri Comuni soci (tra cui Sommariva del Bosco e Ceresole d’Alba), la gestione integrata del servizio di igiene urbana a beneficio dei 171.124 utenti residenti nel bacino COABSER.

Ceresole d’Alba pianta un faggio in ricordo di Costanzo Pertile

Il servizio è articolato nella raccolta domiciliare dei rifiuti con un costo medio pro-capite di 54,5 euro ad abitante e nel trattamento dei rifiuti solidi urbani, con un costo medio di circa 22,5 euro ad abitante. S.T.R. gestisce anche isole ecologiche, con un costo medio di 9,5 euro ad abitante, si occupa di servizi accessori tra cui la fornitura dei sacchetti e dei contenitori per i rifiuti e coordina gli ecosportelli, con un costo medio di 6,5 euro ad abitante. Il costo complessivo del 2023 ammonta a € 93 per abitante all’anno, rispetto al costo medio Regionale di circa 160 abitante/anno.

Nel corso degli anni i servizi di STR sono stati in grado di attuare una strategia di efficientamento che ha portato i costi medi pro-capite addebitati da STR dal 2021 al 2023, ad aumentare in misura contenuta (2,6%), con un “risparmio” di minori costi addebitati, rispetto al mero adeguamento ISTAT, di oltre 2.700.000 € nel biennio. L’ISTAT, infatti, ha rilevato un incremento dell’indice FOI (indice dei prezzi al consumo per le famiglie) pari all’8,1% nel 2022 e al 5,4% nel 2023 e, quindi, un incremento medio dal 2021 al 2023 pari al 14%.

Significativo risulta inoltre essere il risparmio in termini di costi di smaltimento dei rifiuti nel corso degli ultimi 10 anni. Nel 2014 i Comuni soci avevano prodotto circa 40.000 tonnellate di rifiuti da smaltire, di cui circa 37.000 tonnellate di RSU e circa 3.000 tonnellate di organico, con un costo complessivo di smaltimento addebitato ai Comuni pari a circa 6.140.000 €. Nel 2023 i Comuni soci hanno prodotto circa 26.500 tonnellate di rifiuti da smaltire, di cui circa 17.500 tonnellate di RSU e circa 9.000 tonnellate di organico, con un costo complessivo di smaltimento addebitato ai Comuni pari a circa 3.840.000 €. Il risparmio, rispetto al costo sostenuto 10 anni fa è stato di oltre 2.300.000€.

Notizie gratis ogni giorno con il canale Whatsapp de “Il Carmagnolese”

Nel corso del 2023 sono stati attivati, come richiesto da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), due nuovi servizi diretti agli utenti. Si tratta del servizio Numero Verde e gestione degli Ecosportelli nei singoli Comuni soci, tramite i quali gli utenti possono accedere ai servizi di raccolta dei rifiuti urbani e dell’igiene urbana, compresi anche quelli riguardanti la gestione amministrativa della TARI. Inoltre, è stato attivato il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio accessibile attraverso prenotazione telefonica: per questi servizi STR ha addebitato un costo medio pro-capite di 3 euro ad abitante.

Anche i risultati raggiunti nella raccolta differenziata sono notevoli: nel 2014 la raccolta differenziata nel territorio gestito da STR era pari al 54,6%, con una produzione di RSU pro-capite di 215,26 kg per abitante all’anno. Nel 2021 si è passati al 76% di raccolta differenziata, con una produzione di rifiuto indifferenziato pro-capite di 137,32 kg per abitante all’anno. Nel 2023 la raccolta differenziata nel territorio servito è salita al 80,7%, con una produzione di RSU pro-capite di 103,02 kg per abitante all’anno. Oggigiorno, il territorio servito da STR ha raggiunto con anticipo tutti gli obiettivi regionali al 2025, con un notevole miglioramento delle performance complessive del bacino, meno costi per i cittadini, e un ambiente più sano e pulito.

Come sottolinea il presidente di STR Carlo CastellengoSiamo soddisfatti delle performance della società, sia in termini di benefici ambientali che economici. La collaborazione coi Comuni soci e con i cittadini sono fondamentali per operare in modo virtuoso sul territorio. I risultati ottenuti sono il frutto del lavoro del personale di STR, che, a tutti i livelli, ogni giorno si dedica al miglioramento del nostro territorio, e degli amministratori che ci hanno preceduto. Ringrazio tutta l’organizzazione aziendale, perché grazie alla professionalità e competenza di ciascuno è stato possibile raggiungere questi risultati. Intendiamo continuare a crescere e migliorare, con prospettive future ancora più ambiziose“.

Sommariva del Bosco aderisce al progetto “City Cleaner” di STR