Pasquero eletto presidente di Italia Viva per il Carmagnolese e il Chierese

387

L’ex consigliere poirinese Pier Antonio Pasquero è stato eletto per acclamazione presidente di Italia Viva per la zona del Carmagnolese e del Chierese: «pronti a collaborare con chi condivide i nostri obiettivi».

Pasquero Italia Viva
Un momento del congresso di zona di Italia Viva del Carmagnolese e del Chierese che ha eletto Pasquero come presidente di Zona

Si sono tenuti i congressi di Italia Viva in Provincia di Torino, per l’elezione dei nuovi presidenti di Zona, Provincia e Regione: per il Chierese-Carmagnolese è stato eletto per acclamazione Pier Antonio Pasquero, già referente territoriale del partito di Renzi ed ex consigliere comunale a Poirino.

Nel suo programma, Pasquero ha ricordato come Italia Viva del Chierese-Carmagnolese si sia caratterizzata in questi anni «per essere particolarmente attiva sul territorio, su diverse tematiche», a partire dalla promozione del Distretto del Cibo e contro l’insediamento del maxi-allevamento intensivo di maiali al Ternavasso.

«Siamo stati molto di più di un semplice “comitato elettorale” e non ci siamo limitati a declinare a livello locale le iniziative nazionali -sottolinea il neo presidente per la Zona Omogenea 11- Abbiamo fatto politica territoriale, ingaggiando un dialogo e un confronto di idee con tutti i cittadini che amano approfondire le tematiche pubbliche».

Poirino: Mollo senza maggioranza, respinta la delibera sulla maxi-porcilaia

Anche nel futuro, garantisce Pasquero, Italia Viva continuerà ad esercitare la sua presenza, lavorando sull’identità di territorio per mettere a frutto talenti e potenzialità: «ci occuperemo dello sviluppo economico del Piemonte, della gestione del Sistema Sanitario regionale e di temi quali la salvaguardia dell’ambiente e le pari opportunità».

Il 2024 vedrà l’organizzazione di numerosi eventi su questi e su altri temi di interesse locale e regionale e annuncia una collaborazione “senza posizioni pregiudiziali”, caso per caso, con le varie Amministrazioni locali, qualora vi sia condivisione concreta degli obiettivi.

«Italia Viva intende contribuire a determinare scelte strategiche utili al territorio, introducendo nel dibattito pareri autorevoli e competenze reali -conclude l’ex consigliere poirinese- La nostra azione sarà sovra-comunale e supporteremo chiunque metterà in atto politiche e azioni in grado di superare i campanilismi, creando sinergie ed economie di scala, migliorando e semplificando la vita dei cittadini».

Distretto del Cibo del Chierese-Carmagnolese, le proposte di Italia Viva